fbpx

Prima pietra dello stabilimento ungherese che produrrà 172 dei 218 Lynx ordinati

Il 17 dicembre a Zalaegerszeg, nella parte occidentale dell’Ungheria, è stata posta la prima pietra dello stabilimento da 169 milioni di euro che produrrà una grossa aliquota dei 218 Lynx ordinati dal Ministero della Difesa ungherese.

La cerimonia, avvenuta alla presenza del Ministro dell’Innovazione László Palkovics, inaugura i lavori che si completeranno nel 2023.

Oltre alla parte “produttiva” verrà costruito uno dei più grandi e complessi circuiti sterrati d’Europa dove sarà possibile testare i mezzi.

Armin Papperger, Amministratore Delegato di Rheinmetall, ha affermato che l’impianto di Zalaegerszeg sarà senza eguali in Europa per l’impiego di tecnologie di Intelligenza Artificiale.

Papperger ha inoltre affermato che la Rheinmetall investirà nel paese circa 600 milioni di euro nei prossimi anni.

Il prossimo passo dell’azienda tedesca riguarda i progetti per un impianto di costruzione di esplosivi e colpi pesanti nei pressi di Varpalota.

Immagine di copertina: Rheinmetall

Articolo precedente

Ammodernamento per gli OPV olandesi classe Holland

Prossimo articolo

Entra in funzione Cerbere struttura addestrativa di simulazione avanzata del Armée de Terre

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie