domenica, Dicembre 5, 2021

Prime prove per i sistemi di propulsione elettrica MV7000 di General Electric destinati alle LSS francesi

-

I primi sistemi MV7000 destinati alla propulsione elettrica per il programma LSS FLOTLOG hanno superato con successo i test di accettazione in fabbrica presso la GE Power Conversion Nancy Factory, raggiungendo un primo traguardo per la nuova flotta di navi di supporto logistico (LSS) della Marina francese.

Come noto, per la sostituzione dei suoi rifornitori di squadra, la Marine Nationale ha optato per la Logistic Support Ship (LSS) “Vulcano” allestita da Fincantieri per conto della Marina Militare Italiana.

Pertanto, Italia e Francia hanno firmato un accordo di collaborazione per la gestione comune del programma che è stata affidata ad OCCAR o Organizzazione per la cooperazione congiunta sugli armamenti.

La fornitura segue il contratto siglato nel 2020 da GE Power Conversion e Chantiers de l’Atlantique per la fornitura di sistemi di propulsione elettrica per le quattro LSS o Batiment Ravitailleur de Forces, secondo la denominazione ufficiale francesi, che saranno costruite dal Cantiere per la Marina francese, sotto la gestione del contratto dell’OCCAR, per conto della Direzione Generale degli Armamenti francese (Direction Générale de l’Armement).

La missione principale della LSS è fornire supporto logistico alle forze navali schierate. Sostituirà gli attuali rifornitori di squadra a scafo singolo, in servizio dagli anni ’70 e ’80. Le quattro nuove navi rifornimento saranno consegnate entro il 2029. La costruzione delle navi destinate alla Marine Nationale prevede la partecipazione di Fincantieri con lo stabilimento di Castellammare di Stabia che produce le sezioni di prua che, una volta allestite, sono trasportate in Francia per essere assemblate con gli scafi ivi prodotti. La sezione di prua ha un peso complessivo di 3.000 tonnellate ed è lunga 73,82 metri, una larghezza di 27,6 metri di larghezza ed un’altezza di 20,6 metri. 

Dotando queste navi di sistemi di controllo simili a quelli installati a bordo di altre navi di superficie della Marine Nationale, azionate con soluzioni GE, la flotta avrà elementi in comune, semplificando così la gestione e la manutenzione per il cliente.  

Il primo Batiment Ravitailleur de Forces, il Jacques Chevallier, è attualmente in allestimento a Saint-Nazaire; l’assemblaggio finale con la sezione di prua è prevista per l’inizio del dicembre prossimo e l’unità sarà varata nel marzo 2022 con consegna alla Marine Nationale prevista entro la fine del 2022.

Le LSS francesi avranno un dislocamento di 28.700 tonnellate a pieno carico, saranno lunghe 194 metri, larghe 27,60 metri ed hanno un volume di carico pari a 14.816 m3.

Immagine OCCAR

Ultime notizie

Le Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato hanno espresso parere favorevole al programma pluriennale di ammodernamento e rinnovamento...
Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...
Alla presenza del Ministro della Difesa di Ankara, Hulusi Akar, il cannone 76/62 prodotto dall'azienda turca MKE ha effettuato...

Da leggere

Avviata l’operazione “Aquila Omnia-bis” dalla Difesa Italiana

Partita l’operazione “Aquila Omnia-Bis”, avviata su disposizione del Capo...

Un mese di novembre particolarmente intenso per la portaerei Cavour

Ormeggiando in porto a Taranto lo scorso 25 novembre,...