mercoledì, Ottobre 20, 2021

Primo MQ-9A Reaper del USMC

-

Il 3° MAW (Marine Aircraft Wing) ha immesso in servizio il primo uav a pilotaggio remoto General Atomics – Aeronautical Systems Incorporated MQ-9A Reaper.

Infatti, il Marine Unmanned Aerial Vehicle Squadron 1 (VMU-1) sta transitando al MQ-9A Reaper dal velivolo senza pilota RQ-21, gettando le basi per i futuri squadroni per eseguire missioni simili all’interno dell’INDOPACOM (U.S. Indo-Pacific Command) od in qualsiasi altro teatro operativo.

L’approvvigionamento da parte del VMU-1 del primo MQ-9A del Corpo dei Marines evolve il servizio come forza, rendendolo in grado di un’ulteriore integrazione delle operazioni nei domini navale, terrestre, aereo e cibernetico.

Mentre il Corpo dei Marines passa all’impiego diretto del MQ-9A, Force Design 2030 presenta opportunità per un’implementazione simile in tutto il mondo. Questa transizione dà al VMU-1 la capacità di pilotare l’MQ-9A in scenari avanzati, allineandosi con la direttiva del Comandante del USMC per le persistenti capacità di intelligence, sorveglianza e ricognizione, a supporto delle operazioni di combattimento quotidiane in tutto il mondo.

L’MQ-9A Block 5 è un velivolo a pilotaggio remoto a media altitudine e lunga autonomia (MALE) in grado di condurre più tipi di missioni tra cui la sorveglianza e ricognizione ottenendo immagini multi-sensore, la scorta aerea senza equipaggio ed il supporto elettronico.

Con questa transizione all’MQ-9A, VMU-1 è attualmente impegnato nell’esecuzione di operazioni di supporto al dominio marittimo in aree altamente contestate, fornendo alle forze statunitensi ed alleate una capacità di ricognizione multi-dominio attraverso lo spettro elettromagnetico. Inoltre, dimostra che VMU-1 nelle aree di impiego è in grado di eseguire anche il targeting navale e congiunto da una posizione remota a favore di altre unità operative da combattimento.

La capacità dell’aeromobile a pilotaggio remoto rivoluziona le operazioni militari consentendo all’operatore del sistema di operare dalla nave e dalla terraferma, impiegando sistemi per missioni ISR-ISTAR ed armamenti, integrandosi con i centri di comando e controllo, consentendo la sincronizzazione degli UAV/UAS con le risorse terrestri, navali ed aeree.

Fonte US Marine Corps

Foto US Marine Corps-Lance Cpl. Gabrielle Sanders

Ultime notizie

Giovedì 21 ottobre 2021, il Direttore Generale dell’Agenzia Industrie Difesa, Dott. Nicola Latorre, e l’Amministratore Delegato di Difesa Servizi S.p.A., Avv. Fausto...
Centro Veterani Difesa, Pucciarelli: modello di professionalità, innovazione e competenza.“Nella mia visita odierna al Centro Veterani della Difesa (CVD),...
Capo di Stato Maggiore della DifesaL'Ammiraglio Cavo Dragone, così come noto ormai da qualche settimana, ha preso ufficialmente l'incarico...
Presso il Cantiere Navale Vittoria di Adria è stato varato il nuovo pattugliatore d'altura P.04 “Osum” destinato alla Guardia...

Da leggere

Vertici delle Forze Armate, le nuove designazioni ed i loro curriculum

Capo di Stato Maggiore della DifesaL'Ammiraglio Cavo Dragone, così...

149° Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano; l’intervento del Sottosegretario Pucciarelli

149°Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito, Sottosegretario Pucciarelli:...