fbpx
Sikorsky demonstrates to the U.S. Army for the first time how an optionally piloted Black Hawk helicopter flying in autonomous mode could resupply forward forces. These uninhabited Black Hawk flights occurred in October at Yuma Proving Ground in Arizona. Photo courtesy Sikorsky, a Lockheed Martin company.

Primo volo con carico e MEDEVAC del Black Hawk senza piloti

Sikorsky, una società Lockheed Martin e la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) hanno dimostrato con successo per la prima volta all’esercito americano come un elicottero Black Hawk che vola in modo autonomo può eseguire in modo sicuro e affidabile missioni di rifornimento di merci interne ed esterne e un’operazione di salvataggio.

Eseguiti il ​​12,14 e 18 ottobre nell’ambito dell’esperimento Project Convergence 2022 (PC22) dell’esercito americano, i voli mostrano come gli elicotteri esistenti e futuri potrebbero un giorno volare missioni complesse con equipaggio ridotto o modalità autonoma. Ciò darebbe ai comandanti dell’esercito e agli aviatori una maggiore flessibilità su come e quando vengono utilizzati aerei e piloti, specialmente in condizioni di visibilità limitata o ambienti contesi.

Sikorsky demonstrates to the U.S. Army for the first time how an optionally piloted Black Hawk helicopter flying in autonomous mode could resupply forward forces. These uninhabited Black Hawk flights occurred in October at Yuma Proving Ground in Arizona. Photo courtesy Sikorsky, a Lockheed Martin company.

Durante il PC22 Technology Gateway, il team Sikorsky e DARPA hanno mostrato come l’elicottero Black Hawk pilotato opzionalmente senza esseri umani a bordo può fornire una grande quantità di carico ​​volando basso e veloce sopra il livello del suolo usando il terreno per mascherare la sua firma ; rifornire le truppe con un carico esterno; e ricalcolare il tragitto a metà volo per evacuare una vittima.

Per iniziare le dimostrazioni di volo, i piloti hanno volato e fatto atterrare il velivolo Black Hawk, quindi hanno attivato il sistema MATRIX per dare il pieno controllo al computer di volo. Quando i piloti sono usciti, l’elicottero ha completato autonomamente le seguenti dimostrazioni di missione: 

  • Rifornimento medico di lunga durata: il Black Hawk ha volato 83 miglia mentre era caricato con 400 unità di sangue reale e simulato, per un totale di 500 libbre. Al raggiungimento di 40 miglia dal suo punto di decollo iniziale, l’elicottero è sceso in una valle a 200 piedi sopra il livello del suolo a 100 nodi.
  • Consegna del carico ed evacuazione delle vittime (missione combinata): L’elicottero è decollato con un carico esterno di 2.600 libbre attaccato a un’imbracatura di 40 piedi e ha volato a 100 nodi per 30 minuti verso una zona di atterraggio designata. Durante il volo, l’elicottero è stato reindirizzato, simulando uno scenario in cui una minaccia doveva essere neutralizzata vicino al sito di atterraggio principale. Sikorsky ha dimostrato come un operatore di terra con una radio e un tablet sicuri può prendere il controllo dell’elicottero senza equipaggio, ordinargli di rilasciare il suo carico di imbracatura e quindi atterrare per evacuare una vittima da una posizione vicina. Una volta che il manichino su una lettiera è stato fissato all’interno della cabina, l’operatore di terra ha fatto decollare l’elicottero. Durante il volo di ritorno, un dispositivo di monitoraggio sanitario BATDOK integrato con il sistema di comunicazione dell’elicottero ha trasmesso i parametri vitali del paziente in tempo reale a un’équipe medica a terra.
Articolo precedente

Sikorsky consegna il terzo CH-53K all’US Marines Corps

Prossimo articolo

Nel prossimo futuro la Lettonia armerà gli elicotteri UH-60M Black Hawk

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie