domenica, Dicembre 5, 2021

Primo volo per il secondo Loyal Wingman di Boeing Australia

-

Boeing Australia ha ampliato il suo programma di test di volo del Boeing Airpower Teaming System, con due aerei che hanno recentemente completato con successo missioni di volo separate presso il Woomera Range Complex.

Il primo Loyal Wingman sviluppato con la Royal Australian Air Force (RAAF) ha dimostrato una serie di caratteristiche chiave durante i voli di prova per continuare ad espandere l’inviluppo di volo. Anche un secondo aereo ha completato con successo la sua prima missione di volo.

“È così emozionante vedere due velivoli in volo mentre il Loyal Wingman continua a eccellere nel programma di test di volo”, ha affermato il vice maresciallo dell’aria Cath Roberts, capo della capacità dell’aeronautica della RAAF. “Questo apre una significativa capacità di agilità per l’Air Force, in particolare con caratteristiche come il naso riconfigurabile”.

“Siamo fortemente impegnati nello sviluppo del carico utile e nell’elemento di sorpresa che ci dà nello spazio di battaglia. Non sai mai veramente cosa c’è nel naso, ha detto AVM Roberts.

Durante le missioni di test di volo, i team hanno raccolto dati sulle prestazioni dei velivoli che verranno utilizzati per informare e perfezionare il gemello digitale del Boeing Airpower Teaming System, con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo del velivolo ove possibile. Il gemello digitale modella l’intero ciclo di vita del sistema, dalla progettazione e sviluppo alla produzione e al mantenimento, e contribuisce alla velocità e alla qualità iniziale.

“Siamo a un ritmo costante di test di volo sulla strada per la missione e i test operativi, consentendo a Boeing Australia, RAAF e al nostro team industriale australiano di oltre 35 società di far progredire progressivamente le caratteristiche di volo e le capacità del sistema di squadra senza equipaggio”, ha affermato Glen Ferguson, direttore del Boeing Airpower Teaming System – Australia and International. “Vorrei estendere i miei ringraziamenti al nostro partner BAE Systems Australia e a RUAG Australia per i loro ruoli specifici in questo ultimo blocco di test.”

Le prove di volo del velivolo uno includevano la prima volta che il carrello di atterraggio veniva retratto. RUAG Australia ha fornito i sistemi di carrello di atterraggio all’aeromobile e BAE Systems Australia è stata parte integrante della progettazione, fornitura e supporto dei sistemi di controllo del volo e di navigazione testati come parte dei voli.

“Questo è un grande risultato per le capacità autonome australiane”, ha affermato Gabby Costigan, CEO di BAE Systems Australia. “La nostra partnership è alla base di un impegno condiviso per sviluppare tecnologie sovrane e fornire un programma all’avanguardia per la difesa della nazione”.

Il primo lotto di velivoli Loyal Wingman funge da base per il Boeing Airpower Teaming System in fase di sviluppo per vari clienti della difesa globale. L’aereo volerà insieme ad altre piattaforme, utilizzando l’intelligenza artificiale per collaborare con le risorse esistenti con equipaggio e senza equipaggio per completare le capacità di missione.

Ultime notizie

Gli F-35A dell'Aeronautica Militare italiana hanno lasciato la Baltic Air Policing (BAP) venendo sostituiti dagli F-16 della Luchtcomponent.Il cambio...
Le Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato hanno espresso parere favorevole al programma pluriennale di ammodernamento e rinnovamento...
Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...

Da leggere

Avviato il programma MC-27J Praetorian per il supporto alle Operazioni Speciali

Le Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato...

Gli Hornet australiani hanno lasciato il servizio

La Royal Australian Air Force ha salutato gli F/A-18A/B...