fbpx

Procede il programma di ricerca e sviluppo tedesco per un veicolo spaziale multiruolo

Nel corso dello scorso autunno in Germania è stato eseguito un primo ciclo di prove del dimostratore di velivoli spaziali a turbogetto ” ATHENA”. 

Tale dimostratore a radio controllo è stato sviluppato da Polaris Raumflugzeuge GmbH ed è stato costruito per conto della Bundeswehr. 

Il velivolo in questione ha una lunghezza di 3,5 metri e pesa circa 120 chilogrammi.

Il programma della Bundeswehr è sviluppare un veicolo spaziale che abbia come missione primaria la ricognizione; peraltro è previsto che la navicella in questione possa essere impiegata anche per il trasporto ed il rilascio di satelliti.

Il WTD61, l’unità di ricerca e sviluppo della Bundeswehr, è ovviamente fortemente impegnata in questo programma insieme alla Polaris Raumflugzeuge GmbH .

Il ciclo di prove è stato effettuato presso la base di Peenemünde sull’isola di Usedom nel Meclemburgo-Pomerania occidentale che, grazie alla sua particolare posizione ed alla pista lunga 2.400 metri che si estende direttamente nel Mar Baltico, ha consentito di svolgere i test in tutta sicurezza.

Il prossimo passo sarà la realizzazione del dimostratore “NOVA”, la cui costruzione inizierà quest’anno, che sarà dotato di un motore a razzo per consentire di raggiungere velocità supersoniche.

Con i dati raccolti da ATHENA e da NOVA, sarà intrapresa la realizzazione di un prototipo di veicolo spaziale nelle dimensioni previste da progetto o scala 1:1.

Foto @Bundeswehr/Polaris Raumflugzeuge GmbH

Articolo precedente

Le richieste del US Navy per il Fiscal Year 2024

Prossimo articolo

Il Regno Unito aumenta il budget della Difesa

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie