fbpx

Procede lo sviluppo del motore del caccia Next Generation Air Dominance statunitense

Per l’anno fiscale 2025 l’USAF ha richiesto lo stanziamento di 1,29 miliardi di dollari nei prossimi tre anni per completare il programma di sviluppo del motore destinato al velivolo NGAD (Next-Generation Air Dominance), destinato a sostituire l’attuale F-22 Raptor per la superiorità e supremazia aerea sia in versione pilotata che a controllo remoto ed intelligenza artificiale.

Il nuovo motore (AED: Advanced Engine Development) è uno sviluppo del collassato AETP (Adaptive Engine Transition Program) che in origine avrebbe dovuto essere prodotto come alternativa al F135 per l’evoluzione del caccia bombardiere Lockheed Martin F-35 Lightning II; il programma, pur prevedendo miglioramenti notevoli in termini di spinta, accelerazione e consumi, non è stato portato avanti dal Pentagono che ha optato per l’Engine Core Upgrade del F135  perché le soluzioni proposte, l’XA100 di GE Aerospace e liXA101 di Pratt & Whitney, per motivi di spazio avrebbero potuto essere installate a bordo degli F-35B a decollo corto ed atterraggio verticale ed F-35C la versione imbarcata del JSF ma non sul F-35A, la versione convenzionale che ha maggiore diffusione tra USAF, Paesi alleati e clienti FSM.

Nelle intenzioni dell’USAF l’AED, sfruttando il lavoro già svolto in parte con l’AETP dovrebbe essere pronto nel 2028 per le prove a terra mentre l’NGAD dovrebbe essere disponibile già nel 2030 (stride il contrasto con il FCAS/SCAF franco-spagnolo-tedesco e GCAP britannico-giapponese-italiano i cui prototipi/velivoli di sviluppo saranno in volo tra il 2035-2040 se non oltre).

Poiché l’AED sarà più piccolo dimensionalmente del AETP, è prevista la progettazione iniziale e progettazione preliminare entrambe già completate; a seguire vi saranno la progettazione del prototipo vero e proprio, la progettazione di dettaglio nonché le fasi di allestimento e valutazione del nuovo propulsore.

L’USAF ha stimato che i costi di studio e sviluppo fino al 2027 ammonteranno a poco meno di 1,3 miliardi di dollari.

Immagine @AFRL-USAF

Articolo precedente

La Marina Brasiliana ed Embraer collaborano per lo sviluppo di radar e sistemi di comando e controllo

Prossimo articolo

Factory Acceptance Test di OSI Maritime Systems per il programma F126 concluso con successo

Ultime notizie