fbpx

Procedono le prove di pre consegna del primo MQ-4C Triton australiano

Northrop Grumman ha comunicato primo UAS strategico MQ-4C Triton multi-intelligence australiano è arrivato presso la Naval Air Station Patuxent River dove sarà sottoposto ai preparativi finali prima della consegna all’Australia prevista nel corso di quest’anno.

Costruito per la US Navy (USN) e per la Royal Australian Air Force (RAAF), il multi-intelligence MQ-4C Triton è l’unico velivolo a pilotaggio remoto che opera ad alta quota e di lunga autonomia in grado di effettuare intelligence marittima persistente, sorveglianza, ricognizione e targeting.

Nel settembre 2023 il Governo Australiano ha annunciato di aver ordinato un quarto velivolo Triton che migliorerà la resilienza della flotta della RAAF e fornirà capacità di sorveglianza superiori per monitorare e proteggere gli interessi marittimi dell’Australia 24 ore su 24, 7 giorni su 7, fornendo informazioni affidabili in tempo reale e consapevolezza situazionale, migliorando significativamente la pianificazione e l’esecuzione delle missioni della Australian Defence Force.

Il sistema aereo senza equipaggio multi-intelligenza MQ-4C Triton ha ottenuto la dichiarazione di capacità operativa iniziale (IOC) da parte della USN lo scorso ​​3 agosto 2023.

Il ruolo dell’Australia nel programma di cooperazione Triton è stato fondamentale per definire i requisiti del suo sistema. Insieme, le forze di difesa statunitensi e australiane potranno condividere i dati raccolti dai rispettivi Tritoni, un’abilità fondamentale in una delle regioni strategicamente più importanti del mondo.

Le sfide alla sicurezza dell’Australia spaziano dagli aiuti umanitari in caso di calamità al monitoraggio marittimo delle rotte marittime vitali nell’Indo-Pacifico. 

Con tutti e quattro i Triton australiani attualmente sotto contratto che procedono come previsto nei loro programmi di produzione, i sistemi avranno un ruolo vitale da svolgere con sensori e come nodi di comunicazione (relè) che potranno facilitare il trasferimento di dati tra i comandi a terra, imbarcati ed in aria e le varie esigenze di missione.

Fonte e foto @Northrop Grumman

Articolo precedente

La Royal Canadian Air Force riceve il secondo CC-330 Husky

Prossimo articolo

Al via il progetto di LEONARDO per il primo sistema di Military Space Cloud Architecture per la Difesa Italiana

Latest from Blog

Ultime notizie