fbpx

Produzione a pieno regime per gli Armored Multi-Purpose Vehicle del US Army

BAE Systems ha ricevuto un contratto da 754 milioni di dollari per continuare a produrre la famiglia di Armored Multi-Purpose Vehicle (AMPV), i nuovi veicoli corazzati multiruolo per l’Esercito Statunitense.

Questo contratto avvia la seconda fase di produzione a pieno regime (degli AMPV tra marzo 2026 e febbraio 2027.

La famiglia di veicoli (FoV) AMPV multi-missione sostituisce i veicoli della famiglia M113 dell’Esercito dell’era della guerra del Vietnam, modernizzando la Forza Armata e fornendo aggiornamenti critici di sopravvivenza, mobilità e interoperabilità all’Armored BrigadeCombat Team (ABCT).

È fondamentale continuare a sostituire gli M113 e farlo a un ritmo che garantisca che i soldati non abbiano eguali sui moderni campi di battaglia. Siamo pienamente impegnati a continuare il nostro rapido lavoro con l’Esercito per produrre AMPV di alta qualità a un ritmo crescente e sostenuto per i soldati”, ha affermato Bill Sheehy, direttore del programma AMPV di BAE Systems.

Questa prossima fase dell’AMPV rafforza gli sforzi congiunti di BAE Systems e del US Army per dotare l’ABCT (il team o Gruppo Tattico da combattimento delle Brigate Corazzate) di una piattaforma di combattimento che li aiuti a portare a termine con successo le missioni che incontreranno oggi e nei prossimi decenni, oltre ad avere un veicolo altamente capace in grado di manovrare con la flotta in terreni più difficili.

Attuali varianti e capacità di adattamento

Attualmente prodotto in cinque varianti tra cui uso generale, porta mortaio, evacuazione medica, trattamento medico e posto comando, l’AMPV opera in vari ruoli a supporto delle unità combattenti, con scafi che potranno essere adattati ai futuri ruoli di missione.

BAE Systems resta impegnata nel futuro della piattaforma AMPV, garantendo che le unità combattenti del US Army mantengano il vantaggio tecnologico ed operativo sui moderni campi di battaglia. Sono in corso investimenti per creare un telaio più modulare che consentirà una rapida integrazione di tecnologie e funzionalità di nuova generazione per supportare le potenziali future esigenze dei clienti.

L’US Army ha assegnato per la prima volta a BAE Systems il contratto di sviluppo di ingegneria e produzione AMPV nel 2014 ed ha firmato un contratto di produzione iniziale a basso tasso nel 2018. Questo traguardo più recente segue l’aggiudicazione del contratto di produzione a tasso pieno del programma aggiudicato nell’agosto 2023. 

BAE Systems ha annunciato lo scorso anno nuovi investimenti da parte dell’azienda e dell’US Army per espandere la propria linea di produzione AMPV a York, in Pennsylvania. Gli investimenti nell’espansione della produzione di AMPV garantiscono che BAE Systems disponga della capacità e della tecnologia necessarie per fornire capacità al Governo degli Stati Uniti ad un ritmo più rapido, rafforzando al contempo la base industriale dei veicoli da combattimento.

Più recentemente, la linea AMPV ha installato un’ulteriore capacità di saldatura robotizzata che aumenta ulteriormente la qualità della produzione durante il processo di produzione e lascia spazio per espandere la produzione per soddisfare la crescente domanda aziendale.

Il lavoro sul programma AMPV si svolge attraverso la rete industriale di BAE Systems, che comprende strutture ad Aiken, nella Carolina del Sud; Anniston, Alabama; Phoenix, Arizona; Sterling Heights, Michigan; e York, Pennsylvania.

Caratteristiche del AMPV

Il veicolo è caratterizzato dalla presenza nella parte posteriore di una rampa idraulica che facilita il rapido ingresso e l’uscita dei soldati. La configurazione per uso generico ha una larghezza di 3,7 m, altezza di 3,1 metri, con lo scafo che dista dal terreno 0,4 metri. Il peso lordo del veicolo è di circa 36.000 kg.

L’AMPV è alimentato da un motore diesel Cummins, che offre una potenza massima di 600 CV. I serbatoi del carburante sono posizionati nella parte posteriore del veicolo.

Il veicolo è in grado di raggiungere una velocità massima di oltre 60 km/h mentre l’autonomia massima si attesta attorno i 400 km. Il sistema di sospensione a bordo garantisce una mobilità fluida del veicolo durante l’attraversamento di terreni accidentati fuoristrada.

Fonte e foto @BAE Systems

Latest from Blog

Ultime notizie