fbpx

Prolungamento della vita operativa degli Hornet svizzeri

Lo scorso anno la Confederazione Svizzera ha ordinato a Lockheed Martin la fornitura di 36 caccia bombardieri F-35A Lightning II, buona parte dei quali sarà allestita dalla FACO di Cameri.

In attesa della consegna dei primi esemplari prevista non prima del 2030, le Forze Aeree Svizzere dovranno operare con i residuali F/A-18 Hornet ammodernati, stante il ritiro dal servizio di prima linea degli F-5E/F Tiger II parte dei quali rivenduta agli Stati Uniti.

Per sopperire ai problemi di operatività, Armasuisse, l’agenzia degli appalti militari svizzeri, ha avviato un programma per prolungare la durata di vita di servizio per trenta Hornet che saranno impiegati nella protezione e nella difesa dello spazio aereo della Confederazione fino all’introduzione dei nuovi aerei da combattimento F-35A.

Buona parte del programma è già stato completato, con l’introduzione di sistemi modernizzati di comunicazione, navigazione ed identificazione (IFF), l’aggiornamento del software dell’aeromobile, il rinnovamento del simulatore di volo e l’adattamento dei sistemi di pianificazione della missione.

Peraltro, i lavori di verifica e di ristrutturazione della cellula del velivolo richiedono più tempo di quanto inizialmente previsto. Da parte sua, la RUAG AG, in qualità di committente della commessa, ha dichiarato che i lavori tecnicamente impegnativi sono più complessi del previsto e che, con l’invecchiamento dell’aereo, i costi di manutenzione sono aumentati per la difficoltà a reperire parti di ricambio di un velivolo non più prodotto da anni.

Il programma prevede anche la fornitura ad Armasuisse di un pacchetto logistico per supportare l’operatività del Hornet fino al 2030, anno in cui dovrebbero essere consegnati alle Forze Aeree Svizzere i primi F-35A operativi. Questo pacchetto comprende l’approvvigionamento di vari materiali sostitutivi ed il mantenimento delle infrastrutture di supporto necessarie per la manutenzione, ma, a causa dei tempi di consegna talvolta molto lunghi, le consegne dei materiali è previsto che le consegne dei materiali si dilateranno fino alla fine del 2027.

Vista la complessità dei lavori e gli ulteriori sforzi di manutenzione in atto, parte dei restanti lavori sulla struttura dell’aeromobile saranno eseguiti solo su 15 dei 30 Hornet in totale previsti. Secondo la pianificazione attuale, il completamento dei lavori avverrà nella prima metà del 2026, mentre l’altra metà della linea Hornet sarà sottoposta ad ulteriori ispezioni nell’ambito della manutenzione periodica.

Grazie a questi ulteriori lavori, durante la vita utile rimanente sarà raggiunta un’operatività fino a 6.000 ore di volo per aeromobile della flotta Hornet svizzera, che rimarrà in servizio fino al 2030 fino all’ingresso in linea del Lightning II.

Fonte Armasuisse

Latest from Blog

Ultime notizie