fbpx
Pictured: Two Apache Echo (AH-64E) helicopters from 3rd Regiment Army Air Corps fly low through a valley during a demonstration at the Distinguished Visitors Day visit at Westdown Camp, Salisbury during Exercise Iron Titan (Ex IT23).The latest model E carries a mix of weapons that include a 30mm chain gun, 70mm rockets and Hellfire missiles to provide choice for the commander and flexibility during the mission.The helicopter on the left is armed with both the Hydra 70 APKWS Enhanced Aerial Rocket System, and Hellfire AGM-114N Air-to-surface missiles.Ex IRON TITAN (Ex IT23) is a scenario driven exercise that coheres the training of the 3(UK) Division’s enabling elements.Ex IRON DIABOLO, a sub-exercise within Ex IT23 will validate 21 Engineer Regiment as the Divisional Engineer Regiment and 26 Engineer Regiment ahead of their deployment to Poland on Op LINOTYPER in early 2024.The exercise targets technical engineering, with a focus on those tasks which are difficult to deliver at the Battlegroup FTX level such as: Wet Wide Gap Crossing (WWGC) part of the Battle Craft Syllabus (BCT), Amphibious and Boat operations as well as construction of other facilities.

Prontezza operativa raggiunta da un primo reggimento di AH-64E del British Army

Il 3 Regiment Army Air Corps (3 Regt AAC) montato sul nuovo elicottero d’attacco Apache AH-64E del British Army, a conclusione di un’esercitazione complessa, è stato dichiarato pronto per il servizio in prima linea.

L’unità del Army Air Corps è stato messo alla prova durante l’esercitazione “Iron Titan”, sottoponendo a valutazione ogni aspetto dell’unità, dalla logistica e le procedure di comando e controllo alla manutenzione ed al funzionamento sul campo della nuova versione “Echo” del elicottero da combattimento Apache AH-64 prodotto dalla statunitense Boeing.

“Iron Titan” ha visto il 3 Regt AAC convalidato nel ruolo principale fornendo un gruppo tattico di attacco profondo dell’aviazione, composto da AH-64E e elicotteri da ricognizione Wildcat del 1 Regiment Army Air Corps, alla 3a Divisione (Regno Unito).

Le manovre hanno coinvolto circa 8.000 soldati che hanno operato in 22 località nel sud-ovest, nelle Midlands occidentali e nel Galles.

In questo ruolo, l’AH-64E rappresenta un elemento chiave del modo in cui l’Esercito combatterà nei prossimi decenni, come stabilito nel programma di trasformazione del Soldato del Futuro .

Nel corso di sei settimane, il 3 Regt AAC si è schierato dalla sua base presso la Wattisham Flying Station nel Suffolk per allestire strutture temporanee a Nesscliffe nello Shropshire, per poi trasferirsi ad Eaglescott e Chivenor nel Devon.

Le missioni d’attacco degli AH-64E sono state pianificate ed eseguite su posizioni nemiche simulate fino ad Otterburn nel Northumberland e Lydd nel Kent.

L’ultima versione del Apache dotato di radar ad onde millimetriche Longbow è armata con la mitragliera calibro 30 mm, razzi da 70 mm Hydra compresa la versione a guida Semi Active Laser (SAL) APKWS e missili anticarro AGM-114N Hellfire; nel prossimo futuro questi elicotteri riceveranno i missili aria-superficie AGM-179A JASSM di cui il Regno Unito ha richiesto agli Stati Uniti 3.000 esemplari, dopo aver ottenuto una prima tranche di questi missili per scopi addestrativi.

Durante l’esercitazione, i tecnici REME (Royal Electrical and Mechanical Engineers) hanno mantenuto gli elicotteri in ordine, mentre il personale di terra ha gestito punti di armamento e rifornimento isolati per mantenere gli Apache pronti al combattimento con pieno di carburante ed armamento completo. 

L’AH-64E è entrato in servizio nel 2021 per sostituire l’Apache Mk. 1, largamente impiegato tra Libia, Afghanistan e Medio Oriente dal British Army.

Il Regno Unito ha ordinato a Boeing un totale di 50 AH-64E Apache mentre in precedenza aveva acquistato 67 Apache WAH-64D (Mk.1) costruiti su licenza da Westland (Leonardo); questi ultimi lasceranno il servizio entro la fine del 2024.

L’AH-64E costruito dalla Boeing è dotato di nuova trasmissione e pale del rotore per migliorare le prestazioni di volo; sistemi di osservazione e tiro nonché sensori migliorati; sistemi di comunicazione per condividere dati (data link) con altri elicotteri, sistemi aerei senza equipaggio e forze di terra; e sistemi diagnostici di manutenzione integrati per aumentare la disponibilità operativa degli aeromobili.

In Europa, oltre il Regno Unito anche i Paesi Bassi hanno optato per la nuova versione del Apache ottenuta per conversione degli 28 AH-64D in servizio con la Koninklijke Luchtmacht nonché dalla Polonia che potrebbe ordinarne fino a 96 esemplari.

Fonte e foto @British Army

Ultime notizie