Prosegue il programma Skyborg dell’USAF

0
310

Negli Stati Uniti prosegue il programma Skyborg; infatti, l’USAF ha assegnato due contratti, rispettivamente a Kratos Unmanned Systems Division (KUSD) ed a General Atomics Aeronautical Systems (GA-ASI).

I due contratti hanno un valore di 13,2 milioni di dollari e di 7 milioni di dollari e sono tesi al proseguimento del programma di sviluppo relativo l’ACS o Autonomy Core System , il sistema nodale che assicurerà l’esecuzione autonoma delle manovre di volo, navigazione e comunicazione da parte dei velivoli privi di equipaggio.

Per lo sviluppo e per le prove del ACS, Kratos ha proposto l’XQ-58A Valkyrie mentre General Atomics il suo MQ-20 Avenger.

Entrambi i velivoli sono destinati ad eseguire prove di volo autonome ed unitamente a velivoli pilotati; infatti, uno dei concetti alla base del programma ACS è lo sviluppo di un sistema da installare su velivoli senza pilota in grado di interagire tra loro ma anche con velivoli pilotati, per dare vita ad un vero e proprio moltiplicatore di forze a costi contenuti.

Nel 2023 il programma uscirà dalla fase sperimentale e diventerà un vero e proprio programma ufficiale dell’USAF.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui