Prosegue la collaborazione finnica-tedesca nel settore dei velivoli a pilotaggio remoto

0
69

Le Forze Armate Finniche continuano a ricercare l’abbinamento di velivoli a pilotaggio remoto con velivoli dotati di equipaggio nell’ambito del progetto congiunto MUM-T svolto in collaborazione con l’Amministrazione Tedesca della Difesa.

L’industria di entrambi i Paesi partecipa al progetto. La parte finlandese della ricerca si concentra sulla collaborazione tra uomo e macchina. L’approccio è indipendente da quali piattaforme o sistemi specifici siano utilizzati. 

I test e le dimostrazioni di volo relative alla ricerca MUM-T sono organizzati a Rovajärvi e Kemijärvi dal 15 al 19 agosto 2022. I test delle Forze di Difesa sono organizzati in collaborazione con le Forze Armate Tedesche. La dimostrazione è la continuazione di una serie di test organizzati nell’agosto 2021 e nel giugno 2022. 

La collaborazione di ricerca rafforza la comprensione da parte delle Forze Armate dello sviluppo dell’aviazione senza pilota, consentendo di sperimentare e valutare l’unione di velivoli senza pilota e con equipaggio nell’ambiente operativo locale. La partecipazione dell’industria finlandese rafforza il know-how nazionale e contribuisce anche alle altre attività di ricerca e sviluppo delle Forze di Difesa.  

La cooperazione tra sistemi presidiati e non presidiati può anche contribuire ad es. migliorare la consapevolezza situazionale, mitigare le minacce alle truppe amiche, ridurre gli errori di valutazione dovuti alla fatica e allo stress e migliorare la capacità militare in situazioni in cui i tempi di reazione umana non sono abbastanza veloci.

L’evoluzione della tecnologia delle armi, la natura mutevole della guerra ei lunghi tempi di sviluppo delle soluzioni di difesa richiedono che le Forze Armate adottino anche la tecnologia che dovrebbe essere operativa sul campo di battaglia solo decenni dopo. Si stima che le unità di veicoli aerei con equipaggio saranno in grado di supportare le operazioni dell’Aeronautica a partire dagli anni ’30.

La partecipazione al progetto MUM-T fa parte del lavoro a lungo termine delle forze armate per migliorare il proprio know-how nella tecnologia relativa ai sistemi senza pilota, alle contromisure e al trasferimento dei dati. Questo lavoro è stato condotto anche con i paesi partner: ad esempio, nell’esercitazione Bold Quest nella primavera del 2019 a Sodankylä, che mirava a migliorare e testare la compatibilità tecnica di vari sistemi di intelligence e supporto del controllo del fuoco.

Foto Rheinmetall

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui