sabato, Luglio 24, 2021

Prosegue la trattativa per gli Eurofighter austriaci, il Ministro indonesiano Prabowo atteso a Vienna

-

Il Ministro della Difesa indonesiano Prabowo Subianto si recherà a Vienna il 20 ottobre di ritorno da un tour di cinque giorni negli Stati Uniti per discutere della trattativa che vede la vendita dell’intera flotta di caccia Eurofighter al paese asiatico.

La notizie proviene direttamente da una lettera inviata da Prabowo al Ministro della Difesa austriaco e trapelata alla stampa.

Nel documento si legge infatti:

Siamo nel pieno dell’acquisizione di equipaggiamento militare vitale per la difesa nel territorio nazionale e dei cittadini, dando quindi seguito alla nostra proposta riguardante gli Eurofighter

Oltre a Stati Uniti e Austria il Ministro Prabowo potrebbe visitare anche Francia, Germania e Turchia malgrado non ci siano ancora conferme ufficiali se non il viaggio a Washinton.

Il tour internazionale consentirà di rafforzare gli accordi di cooperazione industriale militare per le aziende indonesiane domestiche in modo da ottemperare a quanto previsto dagli obiettivi della Minimum Essential Force (MEF) per il 2024.

Uno dei modi per raggiungere velocemente tali obiettivi è acquistare sistemi d’arma usati da altri paesi, proprio come i Typhoon dall’Austria.

L’Austria, come noto, vuole sbarazzarsi il prima possibile dei propri Eurofighter “Tranche 1” che sono al centro di un contenzioso tra Vienna ed Airbus circa i costi di mantenimento ritenuti dal paese europeo troppo elevati rispetto a quanto preventivato.

L’acquisto dei 15 Eurofighter austriaci Tranche 1 è stata valutato circa 1,75 miliardi di euro (pari a 113,3 milioni di euro ad aereo) ed è importante tanto per Giacarta quando per Vienna. Giacarta ha fretta di concludere in breve tempo entro i paletti del MEF mentre l’Austria con i soldi derivati dalla vendita potrà iniziare a pensare al successore dell’Eurofighter (con la possibilità di vendita dell’M-346)

Come affermato negli articoli precedenti per procedere alla vendita è necessaria l’approvazione di diversi paesi: Germania, Gran Bretagna, Italia e anche degli Stati Uniti visto che a bordo c’è componentistica americana tra cui il sistema GPS. Altrimenti Airbus potrebbe acquistare i caccia, aggiornarli e venderli direttamente all’Indonesia.

Immagine di copertina: Photo: Bundesheer / Wolfgang Grebien” (Erstlandung und Eigentumsübergabe des 1. Eurofighter an das Oesterreichische Bundesheer am Fliegerhorst Hinterstoisser am 12. Juli 2007 in Zeltweg. Bild zeigt: Eurofighter Taifun Foto: Bundesheer/Grebien)

Ultime notizie

L'Ufficio federale per le apparecchiature, la tecnologia dell'informazione e l'uso (BAAINBw) della Bundeswehr ha firmato un contratto con Fassmer...
Venerdì 23 luglio, nel piazzale interno del Comando Generale, si è tenuta la cerimonia del passaggio di consegne al...
Il JPALS (Joint Precision Approach and Landing System) è un sistema di avvicinamento ed atterraggio di precisione messo a punto...
La Bundeswehr ha scelto Rheinmetall per la fornitura di moduli di luce laser per le forze armate tedesche. È stato...

Da leggere

Sistema di comunicazione S-111 per il caccia Sukhoi Su-57

La holding Ruselectronics della società statale Rostec mostrerà al...

L’Armée de l’Air et de l’Espace acquista altri nove addestratori Pilatus PC-21

L'Armée de l'Air et de l'Espace ha deciso di...