Prosegue l’integrazione delle B61 sull’F-35A

0
444

Due aerei F-35A Lightning II hanno recentemente rilasciato due B61-12 Joint Test Assemblies (JTA) durante la prima dimostrazione del sistema d’arma completo dell’F-35A, completando il processo di certificazione.

Il 422d and 59th Test and Evaluation Squadrons hanno guidato la parte del test dell’Air Combat Command, con aviatori del 57th Aircraft Maintenance Squadron, 926th Aircraft Maintenance Squadron e Bolt Aircraft Maintenance Unit che hanno guidato tutti gli sforzi di manutenzione. 

Una volta in volo, i piloti collaudatori si sono recati al Tonopah Test Range e hanno rilasciato due JTA B61-12.

“Le armi della serie B61 sono armi nucleari tattiche a gravità che possono essere utilizzate su velivoli a doppia capacità come l’F-15E e l’F-16C/D”, ha affermato il tenente colonnello Daniel Jackson, capo divisione, deterrenza strategica e integrazione nucleare della sede centrale dell’ACC. “Avere un aereo da caccia DCA di quinta generazione con questa capacità porta una capacità di livello strategico completamente nuova che rafforza la missione di deterrenza nucleare della nostra nazione”.

La certificazione nucleare è suddivisa in due fasi: certificazione del progetto nucleare e certificazione operativa nucleare. I dati dei test ricevuti da questo evento sono attualmente in fase di analisi e revisione da parte del Dipartimento della Difesa e del Dipartimento dell’Energia per garantire che i JTA F-35A e B61-12 abbiano funzionato correttamente durante tutte le fasi dell’operazione.

“Il bombardiere B-2 era il principale aereo stealth con capacità nucleare”, ha detto Jackson. “L’aggiunta di “capacità nucleare” a un caccia di quinta generazione che offre già diverse capacità di livello convenzionale aggiunge implicazioni di livello strategico a questo jet”.

Nessuna data è stata rilasciata per la certificazione nucleare completa dell’F-35A a sostegno delle operazioni nel mondo reale. Il completamento con successo di questo test copre una parte critica del processo di certificazione nucleare e garantisce che l’F-35A rimarrà sulla buona strada per le tempistiche future.

Non tutti i velivoli diventeranno dotati di capacità nucleare dopo la piena certificazione a supporto delle operazioni nel mondo reale. Solo quelle unità con una missione nucleare riceveranno l’hardware necessario per configurare e mantenere gli F-35 con capacità nucleare.  

L’evento di test è stato condotto da uno sforzo collaborativo tra l’Air Force Nuclear Weapons Center, l’F-35 Joint Program Office, i Sandia National Labs e diverse direzioni del personale dell’ACC del quartier generale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui