fbpx

Proseguono le consegne dei caccia bombardieri leggeri FA-50 alla Polonia

In Polonia presso la base aerea di Mińsk Mazowiecki è stata consegnata la quinta coppia di velivoli da combattimento KAI FA-50 su un totale di dodici velivoli di questo tipo ordinati.

I primi dodici velivoli sono allestiti nello stesso standard degli FA-50 Block 10 in servizio ed in costruzione per l’Aeronautica Sud Coreana, salvo alcune dotazioni peculiari.

Secondo i piani fin qui rispettati, sulla base di un contratto del valore di circa 700 milioni di dollari, questi dodici velivoli saranno tutti consegnati alla Polonia entro la fine del corrente anno.

Dal FA-50 al FA-50 PL

Terminate le consegne di detti velivoli, inizierà l’allestimento di trentasei FA-50 PL alla cui costruzione parteciperà in modo sostanziale l’industria polacca.

Per tale importante programma la Polonia investirà altri 2,3 miliardi di dollari in parte re-investiti nel potenziamento dell’industria aeronautica nazionale, con il FA-50 PL che sarà esportabile grazie agli accordi sottoscritti da Varsavia e Seul.

Le dotazioni degli FA-50 PL saranno molto più avanzate rispetto a quelle dei FA-50 attualmente in fase di consegna; infatti, i nuovi velivoli disporranno, tra l’altro, di radar AESA PhantomStryke, pod per il targeting AA/AAQ-33 (ATP) Sniper, sistemi Scorpion HMD, IFF mode 5 e munizionamento guidato per attacchi di precisione.

E’ previsto che in una seconda fase anche i primi dodici velivoli siano portati in fase di aggiornamento allo stesso standard degli FA-50 PL.

I 36 FA-50PL apparterranno al più avanzato standard Block 20 e saranno consegnati tra il 2025 ed il 2028 e saranno armati anche con missili aria-aria AIM-9X Sidewinder e AIM-120 AMRAAM per le missioni di difesa aerea.

I nuovi velivoli permetteranno alla Aeronautica Polacca di eliminare dalla linea operativa i vecchi Sukhoi Su-22 ancora in servizio.

Foto @Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Articolo precedente

Addio ai caccia F-5 Tiger II di Taiwan: un’avventura lunga mezzo secolo

Prossimo articolo

Servizi di lancio di Rocket Lab per la Defense Innovation Unit del US DoD

Ultime notizie