fbpx

Due Cessna Grand Caravan C-208EX per missioni ISR alla Tunisia

La Tunisia è prossima a ricevere una coppia di velivoli Cessna Grand Caravan 208 convertiti per missioni ISR (Intelligence, Surveillance & Recognition) nella versione C-208EX da ATI Engineering Services degli Stati Uniti.

Nel ambito del contratto per le modifiche da apportare agli aerei, ATI Engineering fornirà alla Tunisia anche parti di ricambio, addestramento al volo, documentazione tecnica, supporto logistico e attrezzature di supporto a terra.

ATI Engineering Services ha ricevuto un ordine di poco meno di dieci milioni di dollari lo scorso 30 settembre per un sistema di intelligence, sorveglianza e ricognizione della Tunisia, e la relativa sarà completata entro la fine del mese di novembre del prossimo anno.

La base per il C-208EX, la variante C-208B Grand Caravan, è più lunga di 1,2 metri rispetto al modello standard.

Il C-280EX ha un motore Pratt & Whitney Canada PT6A-114A da 867 shp. La velocità massima di crociera è di circa 340 km/h mentre l’autonomia raggiunge i 1700 km circa.

Il velivolo ha una quota di tangenza massima di circa 7600 metri d’altezza.

Ha un peso massimo al decollo di 8800 kg ed una capacità di carico utile di 1450 kg circa.

Per eseguire le missioni ISR, il C-280EX è dotato di telecamere L3 Wescam MX-15 in grado di supportare fino a sei sensori contemporaneamente e fondere immagini elettro-ottiche con quelle infrarosse.

I due nuovi velivoli saranno dotati di un sistema di comunicazione UHF e VHF crittografato, un datalink, un sistema di visione notturna NVIS per gli equipaggi e di una palla optronica per la sorveglianza ed identificazione diurna/notturna.

I nuovi aerei serviranno all’Aeronautica a rafforzare la sorveglianza aerea dei confini e saranno impiegati anche a sostegno e supporto delle operazioni del US Africom.

Foto Cessna Textron

Articolo precedente

L’intervento del Sottosegretario Pucciarelli sulla questione OTO Melara

Prossimo articolo

Visita della delegazione della IV Commissione Difesa del Senato al Centro di Dematerializzazione e Conservazione Unico della Difesa a Gaeta

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie