In settimana la Corea del Sud lancia il razzo spaziale KSLV-II NURI

0
319

Nel corso di questa settimana è previsto il lancio del razzo spaziale KSLV-II NURI, messo a punto dall’industria aerospaziale della Corea del Sud.

Il razzo KSLV-II NURI è costituito da tre stadi a propellente liquido e sarà in grado di immettere in orbita tra i 600 e gli 800 km di altezza carichi utili del peso fino a 1,5 tonnellate.

Per il Korea Aerospace Research Institute (KARI) che ha sviluppato e coordinato il programma di ricerca e sviluppo, tale lancio è importantissimo perché rappresenta il primo passo di un ambizioso programma spaziale sudcoreano che prevede la realizzazione di satelliti di osservazione e sorveglianza, satelliti di comunicazione per sistemi 6G e partecipazione a missioni lunari.

Il programma KSLV-II nasce dall’esperienza pregressa iniziata con la Russia che non ha avuto grosso successo. Il nuovo NURI è frutto delle competenze tecnologiche aerospaziali sudcoreane senza alcuna assistenza esterna.

E’ molto probabile che, in caso di successo del ciclo di prove che prevede l’esecuzione di almeno quattro lanci, il lanciatore KSLV-II NURI sarà impiegato anche dalle Forze Armate di Seul per immettere in orbita satelliti spia, allerta e di comunicazione protetta, oggi inviati nello Spazio con lanciatori statunitensi.

Per evitare pericolose ricadute di materiali del razzo sui Paesi limitrofi si prevede che il lancio sarà eseguito con direzione meridionale verso l’Oceano Pacifico aperto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui