fbpx

Prototipo del NEMO AMPV consegnato da BAE Systems all’US Army

BAE Systems ha comunicato di aver consegnato all’Esercito degli Stati Uniti un prototipo di veicolo corazzato multiruolo (AMPV) allestito in versione porta mortaio.

Il detto Armored Multi-Purpose Vehicle, a seguito degli studi avviati dall’US Army nel 2020, è stato dotato da BAE Systems di una torretta a controllo remoto per il mortaio NEMO calibro 120 mm.

A tal fine, per ricevere il complesso il prototipo è stato dotato di un sistema di piastra superiore di nuova concezione, l’External Mission Equipment Package (ExMEP), che permette la facile installazione di una varietà di torrette. 

Il sistema di mortaio NEMO da 120 mm, frutto della collaborazione tra Kongsberg e Patria Group, è una piattaforma di supporto al fuoco indiretto e diretto che può essere utilizzata in scenari multi-missione. Il NEMO consente di eseguire missioni di fuoco a impatto simultaneo a colpi multipli in cui fino a cinque bombe di mortaio possono colpire bersagli simultaneamente in meno di quattro secondi mentre l’AMPV (od altro mezzo) è fermo od in movimento.

L’attuale variante AMPV Mortar Carrier in produzione per l’US Army, prevede l’installazione del vecchio sistema di mortaio da 120 mm. Questo nuovo prototipo di mortaio con torretta AMPV offre un miglioramento significativo che aumenta le capacità operativa complessiva, permettendo al contempo ai soldati di operare completamente protetti dell’armatura fornita dal veicolo.

Nel corso dei prossimi mesi, l’US Army sottoporrà il prototipo del mortaio con torretta AMPV ricevuto da BAE Systemsa a rigorose prove sul campo per valutare le sue capacità rispetto al materiale ora in dotazione ed ai nuovi requisiti operativi.

La famiglia AMPV

L’AMPV è una famiglia di veicoli di nuova generazione, altamente resistenti, essenziali per il futuro dell’Esercito Statunitense, prendendo il posto del M113 in servizio dagli anni Sessanta del passato secolo in migliaia di esemplari.

L’AMPV è fondamentale per gli obiettivi di modernizzazione dell’Esercito ed è attualmente disponibile in cinque varianti per soddisfare una vasta gamma di missioni sul campo di battaglia. L’AMPV è progettato per soddisfare le missioni delle Armored Brigade Combat Teams (ABCT) e gettare le basi per il futuro del campo di battaglia,

Oltre il veicolo Mission Command, le altre varianti della famiglia AMPV attualmente in produzione includono:

  • il veicolo per uso generico: opera in tutto lo spazio di battaglia per effettuare rifornimenti, manutenzione ed evacuazione alternata delle vittime. Può trasportare oltre i due uomini di equipaggio, quattro uomini completamente equipaggiati, o merci, rifornimenti, munizionamento, feriti seduti o barellati;
  • il Mortar Carrier: fornisce supporto immediato e reattivo al fuoco di mortai pesanti all’ABCT nella conduzione di operazioni offensive a ritmo serrato;
  • il veicolo per l’evacuazione medica: consente il trattamento immediato o l’evacuazione dei feriti;
  • il veicolo per le cure mediche: è il primo del suo genere, che funge da “sala operatoria su cingoli” per l’assistenza vitale ai soldati che soffrono di lesioni potenzialmente mortali.

La famiglia di veicoli AMPV fornisce miglioramenti significativi in ​​termini di potenza, mobilità, interoperabilità e capacità di sopravvivenza per l’ABCT, dimostrando notevole capacità di sopravvivenza e protezione dalla forza, nonché flessibilità e crescita per il futuro. 

L’AMPV ha una crescita integrata per aggiungere nuove funzionalità man mano che la tecnologia si evolve, inclusa una maggiore generazione di energia per l’elettronica avanzata e la connettività di rete. Ciò fornisce all’esercito un veicolo per eseguire le missioni odierne, con la capacità di adattarsi alle tecnologie e alle capacità future. 

Nella parte posteriore del veicolo è installata una rampa idraulica che facilita il rapido ingresso e l’uscita dei soldati. La configurazione per uso generico ha una larghezza di 3,7 m, altezza di 3,1 metri, con lo scafo che dista dal terreno 0,4 metri. Il peso lordo del veicolo è di circa 36.000 kg.

BAE AMPV è alimentato da un motore diesel Cummins, che offre una potenza massima di 600 CV. I serbatoi del carburante sono posizionati nella parte posteriore del veicolo.

Il veicolo dovrebbe raggiungere una velocità massima di oltre 60 km/h mentre l’autonomia massima dovrebbe attestarsi attorno i 400 km. Il sistema di sospensione a bordo garantisce una mobilità fluida del veicolo durante l’attraversamento di terreni accidentati.

Patria NEMO

Patria NEMO è un sistema di mortaio a canna liscia da 120 mm controllato da remoto con torretta dotata di protezione balistica ed NBC, utilizzabile anche con il veicolo in movimento. 

Il sistema di mortaio NEMO da 120 mm, frutto della collaborazione tra Kongsberg e Patria Group, è un sistema di supporto al fuoco indiretto in grado di colpire obiettivi ad oltre 10 km di distanza, ma grazie alla sua capacità di fuoco diretto può essere utilizzato anche per l’autodifesa contro altre minacce. 

Il NEMO è dotato di un sistema di caricamento elettrico/semi automatico ed è in grado di eseguire missioni di fuoco Multiple Rounds Simultaneous Impact (MRSI) in cui fino a 5 granate colpiscono il bersaglio simultaneamente in meno di quattro secondi mentre l’AMPV (od altro mezzo) è fermo od in movimento.

Fonte e foto @BAE Systems

Articolo precedente

Trasferiti in Bahrein i primi tre F-16 Block 70

Prossimo articolo

Saab e Damen esporteranno i sottomarini Expeditionary C-71 proposti ai Paesi Bassi

Latest from Blog

M-346FA alla Nigeria

L’Aeroanutica della Nigeria (Nigerian Air Force o NAF) ha confermato ufficialmente che riceverà 24 caccia bombardieri leggeri/addestratori avanzati M-346FA prodotti da Leonardo…

Ultime notizie