fbpx

Provato con successo a bordo del Eitan 8×8 il sistema di difesa attiva “Iron Fist”

La Direzione Carri e Corazzati del Ministero della Difesa, le IDF e la Divisione Terrestre della Elbit Systems Company hanno annunciato l’avvenuto completamento di una serie di prove di successo del sistema di difesa attiva “Iron Fist”.

Nella serie di prove, il sistema installato sul APC “Eitan” 8×8 ha intercettato minacce anticarro in scenari diversi e impegnativi, con i quali il sistema può confrontarsi in diverse condizioni di combattimento.

Il sistema “Iron Fist”, sviluppato da Mapat e Elbit Systems, è un avanzato sistema di difesa attiva che fornisce una copertura a 360 gradi contro minacce provenienti da diverse distanze in aree aperte ed edificate.

Oltre alle capacità difensive, Iron Fist consente al equipaggio del Eitan anche di individuare le fonti di fuoco allo scopo di eliminarle, oltre alla capacità di affrontare un’arena di combattimento satura di minacce.

Iron Fist è costituito da una suite di rilevamento avanzato con sensore elettro-ottico, radar di ricerca e tracciamento nonché dal sistema di lanciatori e intercettori che consentono di neutralizzare le minacce a una distanza di sicurezza dal veicolo blindato, aumentando la sicurezza del equipaggio e della squadra fucilieri trasportata.

Il sistema sarà schierato a bordo dei nuovi veicoli blindati trasporto truppe Eitan 8×8, il cui scafo sarà costruito negli Stati Uniti da Oshkosh Defense con l’allestimento che sarà completato in Israele, e sui bulldozer blindati D9 per la protezione del personale che conduce questi mezzi impegnati in prima linea.

Fonte e foto Ministero della Difesa Israeliano

Articolo precedente

Sistemi di rilascio di mine anticarro Volcano per Taiwan

Prossimo articolo

L’Aeronautica Militare Italiana ritira dal servizio i Predator A Plus

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie