mercoledì, Gennaio 19, 2022

Quattro CAMCOPTER® S-100 Unmanned Air System (UAS) per la Marine Nationale

-

Naval Group, a nome della Marina francese, ha accettato per uso operativo due ulteriori CAMCOPTER® S-100 Unmanned Air System (UAS) con un totale di quattro veicoli aerei senza pilota (UAV).

Immagine

Impiego a bordo delle portaelicotteri d’assalto anfibio classe Mistral

Essi saranno schierato sulle portaelicotteri anfibie classe Mistral (PorteHélicoptères Amphibie – PHA) Tonnerre e Mistral.

L’acquisizione avviene dopo la riuscita integrazione del CAMCOPTER® S-100 sulla nave Dixmude classe Mistral della Marine Nationale che è stata finalizzata nel 2019.

Questa è stata la prima volta in Europa, che un UAS ad ala rotante era stato collegato al combattimento sistema di una portaelicotteri anfibia. I test di accettazione dei due sistemi si sono svolti nell’ultima settimana di ottobre alla presenza dei rappresentanti di Naval Group e della Marine Nationale.

Nei prossimi mesi, il CAMCOPTER® S-100 UAS di nuova acquisizione sarà integrato sulle navi Tonnerre e Mistral, migliorando notevolmente le capacità Intelligence, Surveillance and Reconnaissance (ISR) delle portaelicotteri d’assalto anfibio classe Mistral.

Caratteristiche operative del CAMCOPTER® S-100 VTOL UAS

Il CAMCOPTER® S-100 VTOL UAS funziona giorno e notte e può trasportare diversi carichi utili fino a un peso combinato di 50 kg. Grazie al suo ingombro minimo, affidabilità e certificato di aeronavigabilità, è ideale per le operazioni marittime in tutto il mondo.  L’UAS a decollo e atterraggio verticale (VTOL) non ha bisogno di un’area preparata o di apparecchiature di lancio o recupero. Opera in condizioni meteorologiche avverse, con un’autonomia fino a 200 km, sia a terra che in mare.

L’S-100 naviga automaticamente tramite waypoint GPS pre-programmati o può essere utilizzato direttamente con un’unità di controllo pilota. Le missioni sono pianificate e controllate tramite una semplice interfaccia grafica point-and-click. Le immagini del payload ad alta definizione sono trasmesse direttamente alla stazione di controllo in tempo reale.

Utilizzando la tecnologia “fly-by-wire” controllata da computer di volo ridondanti, l’UAV può completare automaticamente la sua missione nel più complesso degli ambienti elettromagnetici. La sua fusoliera in fibra di carbonio e titanio fornisce capacità per una vasta gamma di combinazioni carico utile / resistenza.

Fonte e foto Schiebel Group

Ultime notizie

La Royal Australian Air Force (RAAF) ha ricevuto la prima testata BLU-111 (AUS) B/B prodotta in Australia per le Guided...
La fregata FREMM Carlo Margottini della Marina Militare ha eseguito manovre navali insieme alle unità della Sesta Flotta dell'U.S....
Il Lockheed Martin Sikorsky-Boeing SB>1 DEFIANT ha completato con successo i voli di prova del profilo di missione FLRAA...
Le rotte seguite dagli aerei in Europa stanno diventando di giorno in giorno sempre più interessanti da analizzare.A causa...

Da leggere

Milrem Robotics per il programma Robotics Autonomous System dell’Esercito italiano

La NATO Support and Procurement Agency (NSPA) ha assegnato...

Manutenzione e supporto per i motori F100-PW-229 degli F-16 Block 52+ Advanced greci

Il Dipartimento di Stato di Washington ha deciso di...