fbpx

Quota 2.000 motori prodotti da Northrop Grumman per i missili Trident II D5

Northrop Grumman Corporation ha prodotto con successo duemila motori a razzo solido per il sistema di missili balistici lanciati da sottomarini Trident II D5 (SLBM) della Marina degli Stati Uniti con il completamento del primo stadio A1000 e del secondo stadio B1000 motori.

Northrop Grumman ha prodotto più di 800 motori del primo stadio, più di 800 motori del secondo stadio e più di 370 motori del terzo stadio da quando ha ottenuto la commessa nel 1996

Il sistema è fornito alla US Navy dal prime contractor Lockheed Martin, che sviluppa e produce il missile e l’equipaggiamento di supporto completando con successo 190 test di volo dal dispiegamento senza guasti al motore.

Il missile Trident II D5 continuerà a servire come parte marittima della triade nucleare statunitense per i decenni a venire.

Wendy Williams, vicepresidente, sistemi di propulsione, Northrop Grumman: “I nostri clienti si affidano ai nostri motori a propellente solido per condurre le loro missioni più importanti. L’affidabilità senza pari, il successo della missione e l’aspettativa di vita pianificata del sistema SLBM della Marina parlano del design della propulsione e della nostra capacità di produrre costantemente motori critici.”

ATLANTIC OCEAN (Sept. 17, 2021) An unarmed Trident II D5LE missile launches from the Ohio-class ballistic missile submarine USS Wyoming (SSBN 742) off the coast of Cape Canaveral, Florida, during Demonstration and Shakedown Operation (DASO) 31. This launch was part of the U.S. Navy Strategic Systems Program’s DASO certification process. The primary objective of DASO is to evaluate and demonstrate the readiness of the SSBN’s Strategic Weapon System (SWS) and crew before operational deployment following the submarine’s engineered refueling overhaul. (U.S. Navy photo by Chief Mass Communication Specialist David Holmes/Released)

Il Trident II D5 SLBM è un missile a tre stadi, a combustibile solido, a guida inerziale con una portata di 4.000 miglia nautiche.

Il missile viene lanciato dalla pressione del gas in espansione all’interno del tubo di lancio. Quando il missile supera la linea di galleggiamento, entra nella fase di spinta, consumando i suoi motori a razzo del primo, secondo e terzo stadio.

Northrop Grumman produce motori a propulsione solida per tutti e tre gli stadi del missile Trident II sotto contratto con l’appaltatore principale Lockheed Martin.

Per quasi 70 anni, Northrop Grumman ha collaborato con Lockheed Martin e la Marina per fornire motori a razzo solido per il sistema SLBM. Il completamento dei motori A1000 e B1000 rappresenta la longevità del programma Trident II D5, l’impegno della nazione per la deterrenza e il ruolo della propulsione a razzo solido dell’azienda come risorsa essenziale per la sicurezza nazionale.

Nell’ambito della celebrazione di questa pietra miliare, il vice ammiraglio della Marina degli Stati Uniti Johnny Wolfe, direttore dei programmi per i sistemi strategici, ha visitato il campus di Northrop Grumman a Bacchus, nello Utah, dove vengono fusi e assemblati i motori Trident II D5.

“L’impareggiabile affidabilità e le prestazioni del nostro deterrente nucleare marittimo sono rese possibili da un team dedicato di partner militari, civili e industriali che apportano competenza e dedizione a una missione davvero straordinaria”, ha affermato il vice ammiraglio Wolfe. “I sistemi di propulsione e le loro prestazioni sono fondamentali per il successo di quella missione.

“Northrop Grumman ha sostenuto la missione di deterrenza della Marina per oltre sei decenni, fornendo propulsione per i sistemi lanciati da sottomarini della flotta di missili balistici della nazione a partire da Polaris, Poseidon C3, Trident I C4 e poi Trident II D5.

Articolo precedente

La US Navy commissiona il cacciatorpediniere lanciamissili USS Carl M. Levin 

Prossimo articolo

Scramble per gli F-2000 Eurofighter del 51° Stormo di Istrana

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie