fbpx

Raytheon completa una prova fondamentale per il programma VIIRS della NASA

Raytheon, un’azienda RTX, ha annunciato di aver completato un importante test fondamentale sul suo ultimo sensore Visible Infrared Imaging Radiometer Suite (VIIRS).

Visible Infrared Imaging Radiometer Suite (VIIRS)

Lo strumento VIIRS osserva e raccoglie dati ambientali globali che abbracciano le lunghezze d’onda visibili e infrarosse attraverso terra, oceano ed atmosfera ed è una parte fondamentale della serie di satelliti NASA-NOAA Joint Polar Satellite System (JPSS). 

L’ultimo dei quattro sensori JPSS VIIRS, denominato J4, è in fase di test ambientale e ha completato con successo i test di vuoto termico alla fine del 2023.

Questo traguardo è stato completato prima del previsto, garantendo che il programma VIIRS sia sulla buona strada per consegnare il sensore finale in tempo per integrazione satellitare nel 2024.

Il Joint Polar Satellite System

Il Joint Polar Satellite System della NASA rappresenta il contributo degli Stati Uniti al sistema satellitare ambientale operativo in orbita polare di prossima generazione.

VIIRS è uno degli strumenti su JPSS costituito da 22 bande che forniscono immagini multispettrali ad alta precisione radiometrica e risoluzione spaziale, inclusa l’esclusiva banda pancromatica Giorno/Notte (DNB), che fornisce immagini visibili e infrarosse utilizzate per il monitoraggio del fuoco e della qualità dell’aria, monitoraggio dell’agricoltura, modellizzazione del carbonio, mappatura delle inondazioni e del ghiaccio marino e altri prodotti di dati fondamentali utilizzati dalla comunità scientifica.

Raytheon ha progettato, costruito e consegnato quattro strumenti VIIRS dal 2010.

Fonte e foto @Raytheon (RTX)

Articolo precedente

In orbita il primo satellitare radar ad apertura sintetica Korea 425 Project

Prossimo articolo

Si è conclusa l’era del razzo vettore Delta

Ultime notizie