Rheinmetall conduce prove di successo con armi laser per la Bundeswehr

0
295

Rheinmetall ha testato con successo la versione dimostrativa tecnologica di un’arma laser costruita per conto della Bundeswehr tedesca. Le prime prove con il banco di prova laser sono state condotte presso il campo di prova di Rheinmetall a Unterlüß nell’ambito di una campagna C-UAS ( Counter-Unmanned Aircraft System ).

Il banco di prova laser serve non solo come arma laser dimostrativa della tecnologia, ma anche come base per il futuro lavoro di ricerca e sviluppo a Unterlüß in Bassa Sassonia. È progettato in modo che tutti i componenti di un futuro sistema di armi laser possano essere esaminati in modo modulare. Ogni interfaccia con i sensori – il radar, per esempio – o con l’alimentazione di energia e la sorgente laser sono progetti “aperti”. Ciò rende possibile testare ogni combinazione immaginabile in modo iterativo e quindi confrontare i risultati.

L’obiettivo degli studi attuali sul banco di prova laser è quello di produrre una configurazione adatta per un dimostratore di tecnologia mobile con una potenza laser di oltre 10 kW per l’integrazione in un veicolo da combattimento Boxer entro la fine del 2022.

Attualmente, il banco di prova laser è costituito interamente da sottoassiemi realizzati da Rheinmetall. Ma l’architettura dell’interfaccia aperta consente di integrare e testare anche componenti di altri produttori.

Il banco di prova laser è costituito da un container di 20 piedi diviso in tre scomparti: laser, operatore e infrastruttura. Comprendendo cinque moduli laser in fibra da 2 kW, la sorgente laser è installata nel vano laser. In bundle tramite accoppiamento spettrale, i singoli moduli laser raggiungono una potenza totale di 10 kW, producendo un’eccellente qualità del raggio. L’orientamento approssimativo della stazione dell’arma laser si basa sui dati della suite di sensori elettro-ottici nella stazione dell’arma. Questo è pronto per funzionare 24 ore su 24. Per l’inseguimento fine, la riflessione del bersaglio irradiato dal laser di illuminazione viene valutata nel sistema di guida del raggio e trasformata in segnali di guida corrispondenti per l’inseguimento del bersaglio. Inoltre, in condizioni di sicurezza funzionale, tutti i sottoassiemi necessari per l’ingaggio del bersaglio, ad es.

Durante la campagna C-UAS condotta a Unterlüß, una varietà di tipi di droni sono stati tracciati otticamente e neutralizzati a distanze di ingaggio fino a un chilometro.

I risultati ottenuti sono stati più che soddisfacenti. Successivamente è stata effettuata una dimostrazione in conformità con le misure di sicurezza corona a Unterlüß per i rappresentanti del Ministero federale della difesa e dell’Ufficio federale per le apparecchiature, la tecnologia dell’informazione e il supporto in servizio della Bundeswehr. Il risultato ha soddisfatto le aspettative di tutti i partecipanti.

Fonte e foto Rheinmetall

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui