fbpx
211020-N-AS200-0566 VENTURA COUNTY (NNS) - Naval Air Warfare Center Weapons Division (NAWCWD) Pacific Target Marine Operations (PTMO) and Threat/Target Systems Department (TTSD) recently deployed small-drones over Naval Base Ventura County (NBVC), Point Mugu to provide cost-effective unmanned aerial system (UAS) familiarization and threat training. NBVC is comprised of three distinct operational facilities: Point Mugu, Port Hueneme and San Nicolas Island. It is Ventura County’s largest employer and protects Southern California’s largest coastal wetlands through its award-winning environmental program. (U.S. Navy photo by Ensign Drew Verbis/Released)

Rileva, rintraccia, identifica, sconfiggi: il I-CsUAS in prova ai Marines

La battaglia per mantenere i marines e le loro risorse critiche al sicuro è in continua evoluzione. Con l’avanzare della tecnologia, aumenta anche la necessità di mettere in campo attrezzature più all’avanguardia per contrastare le minacce, come quelle poste da piccoli sistemi aerei senza pilota.

Con queste sfide in mente, l’ufficiale esecutivo del programma Land Systems sta mettendo in campo l’Installation-Counter small Unmanned Aircraft Systems. Conosciuto come I-CsUAS, il sistema è progettato per proteggere le installazioni del Corpo dei Marines rilevando, identificando, tracciando e sconfiggendo piccoli sistemi di aeromobili senza pilota.

“Il Corpo dei Marines, e il DOD in generale, richiedevano la capacità di difendersi dai SUAS anni fa”, ha affermato Don Kelley, Program Manager per la difesa aerea a terra presso PEO Land Systems. “La minaccia sUAS non fa che proliferare ogni giorno. La conclusione è che dobbiamo fornire questa capacità ai nostri Marines il più rapidamente possibile”.

I-CsUAS è dotato di un sistema integrato attrezzato per svolgere tutte le fasi necessarie per contrastare piccoli sistemi aerei senza pilota come i droni disponibili in commercio, ha affermato Kelley. Il sistema fornirà principalmente un servizio per garantire che i marines o le forze di sicurezza abbiano la capacità di difendere le installazioni contro i SUAS in ogni momento.

Il responsabile del programma presso la PEO Land Systems, Mag. Kyle Yakopovich, ha affermato che I-CsUAS ha lo scopo di sconfiggere gli UAS commerciali del gruppo 1 e del gruppo 2. I-CsUAS fornisce anche funzionalità di rilevamento, tracciamento e identificazione: “Usa la tua immaginazione per quantificare quanti danni e caos potrebbero essere causati da questi piccoli droni commerciali standard attaccando le installazioni del Corpo dei Marines. Ecco perché lo stiamo facendo: per proteggere quelle risorse e per consentire al combattente di fare ciò che dovrebbe fare il combattente, il che è mantenere la sua attenzione orientata verso il nemico”.

“Ciò che rende interessante questo sistema è che fonde più modalità insieme in un unico sistema”, ha detto Yakopovich. “Questo ci consente di rilevare, tracciare e identificare in modo più accurato [piccoli sistemi di aeromobili senza pilota]”.

Yakopovich ha affermato che il sistema del programma è dotato di alcuni componenti diversi per un migliore rilevamento e, in definitiva, difesa. La torre di sentinella a lungo raggio è composta da un sistema radar e un sensore ottico e funziona in combinazione con una capacità di rilevamento a radiofrequenza passiva per presentare all’operatore una rappresentazione visiva della traiettoria di volo della minaccia.

Sebbene ciascuno dei componenti dei sensori delle torri sia già ampiamente utilizzato, Yakopovich ha affermato che I-CsUAS è speciale perché utilizza l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per analizzare costantemente e autonomamente i dati del sensore in modo più rapido e accurato rispetto a un operatore umano. Il sistema migliora la capacità di rilevare, tracciare e identificare la minaccia riducendo la quantità di manodopera precedentemente richiesta per eseguire queste azioni.

“Negli anni precedenti, avevamo gli stessi componenti: il radar, la fotocamera e il rilevamento RF”, ha affermato Yakopovich. “Ma è stato dispendioso in termini di tempo, formazione e manodopera. Dovevi avere un marine dedicato tutto quel tempo se volevi avere una copertura continua 24 ore su 24. Ora puoi liberare il lavoro di un marine utilizzando l’I-CsUAS, che avviserà automaticamente l’utente se viene determinata un’attività sospetta”.

Yakopovich ha anche affermato che l’I-CsUAS ha anche una capacità di sconfitta non cinetica separata che si è dimostrata capace in altri programmi all’interno di PM GBAD.

Immagine di copertina: Naval Air Warfare Center Weapons Division Pacific Target Marine Operations and Threat/Target Systems Department recently deployed small-drones over Naval Base Ventura County, Point Mugu to provide cost-effective unmanned aerial system familiarization and threat training. NBVC is comprised of three distinct operational facilities: Point Mugu, Port Hueneme and San Nicolas Island. It is Ventura County’s largest employer and protects Southern California’s largest coastal wetlands through its award-winning environmental program.

Articolo precedente

Altri 95 Stryker aggiornati con torrette MCWS da 30 mm per l’US Army

Prossimo articolo

Leonardo UK e Mitsubishi Electric proseguono insieme il programma anglo-giapponese per lo sviluppo di sensoristica dei jet da combattimento

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie