venerdì, Luglio 30, 2021

Riorganizzazione della 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali (BAOS) dell’Aeronautica Militare

-

Si è svolta mercoledì 20 gennaio, presso l’aeroporto militare di Furbara, la cerimonia di riorganizzazione della 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali (BAOS) che ha visto la sua rilocazione dal sedime di Cervia a quello di Furbara ed il relativo cambio gerarchico della stessa, che è transitata alle dirette dipendenze del Comando della Squadra Aerea.

A seguire, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al vertice della 1^ BAOS tra il Generale di Divisione Aerea Achille Cazzaniga ed il Generale di Brigata Riccardo Rinaldi.

L’evento, organizzato nel rispetto delle misure di contenimento previste per l’emergenza COVID-19, è stato presieduto dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso. Presenti alla cerimonia anche il Comandante della Squadra Aerea, Gen. S.A. Gianni Candotti, il Comandante del Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS), Gen. S.A. Nicola Lanza de Cristoforis, nonché le autorità civili, militari e religiose.

Dopo l’arrivo sul luogo dell’evento della massima autorità e della Bandiera di Guerra della 1^ BAOS, proveniente dalla base di Cervia a bordo di un HH-101A, che si è aggiunta alle Bandiere di Guerra dei reparti dipendenti, 9° Stormo e 17° Stormo, si sono susseguiti i discorsi del Comandante uscente e subentrante, intramezzati dalla lettura dell’atto dispositivo di riorganizzazione della Brigata.

Il Generale D.A. Achille Cazzaniga lascia, dopo poco più di anno, il comando della 1^ BAOS e mantiene il comando del Comando Forze per la Mobilità ed il Supporto (C.F.M.S.), istituito a seguito della riorganizzazione del Comando delle Forze di Supporto Speciali (C.F.S.S.).

Il Generale Rinaldi ha rimarcato la lealtà incondizionate e fiera determinazione per il raggiungimento degli obiettivi assegnati, in linea con le aspettative della Forza Armata e con gli standard joint ed internazionali, aggiungendo che la cooperazione è da sempre il presupposto per il successo di un’organizzazione e punto di partenza imprescindibile su cui fondare le attività del comparto delle Operazioni Speciali.

Da parte sua, il Comandante della Squadra AereaGen. S.A. Gianni Candotti ha sottolineato gli sforzi compiuti dalla Forza Armata nel complesso processo di sviluppo delle capacità connesse al settore delle operazioni speciali, rimarcando che in poco più di dieci anni si è assistito ad una crescita costante in questo settore operativo, testimoniata dal fatto che oggi, a livello NATO, l’Italia ha elaborato una dottrina e si è dotata un quartier generale dedicati alle forze speciali, nonché programmi di sviluppo specifici ai quali lavora anche personale dell’Aeronautica Militare. Nell’ambito di questo processo di sviluppo le Forze Armate si sono attrezzate per fronteggiare al meglio i cambiamenti che le sfide globali pongono.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. S.A. Alberto Rosso ha voluto sottolineare che il comparto delle operazioni speciali e di supporto alle stesse è stato uno dei settori in cui la vocazione innata dell’Aeronautica per l’innovazione ed il cambiamento organizzativo si è sostanziata in forma più significativa, nella continua ricerca della configurazione ordinativa più funzionale allo sviluppo di competenze distintive e peculiari nell’ambito dei diversi domini di ingaggio, a livello nazionale e nelle operazioni fuori dai confini nazionali. Pertanto, la 1^ BAOS potrà così consolidare il proprio ruolo di punto di riferimento nella catena di comando e controllo di settore, nonché unico ed autorevole interlocutore di Forza Armata nei confronti del COFS.

Compiti della 1^ BAOS

La 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali assicura la specializzazione e l’addestramento delle Forze Speciali (Incursori), delle Forze di Supporto Aereo alle Operazioni Speciali (S.A.O.S.) e per le attività di Personnel Recovery, garantendo il costante aggiornamento delle procedure, la standardizzazione e l’integrazione dell’attività addestrativa, nonché l’efficienza dei sistemi d’arma e dei mezzi necessari.

Inoltre, ha il compito di esprimere le capacità necessarie a predisporre una struttura di uno Special Operation Air Task Group (S.O.A.T.G.) altamente specializzato, versatile e con alti livelli di prontezza operativa per esercitazioni ed operazioni sia a livello di Forza Armata sia in ambito interforze ed internazionale.

Dipendono dalla 1^ BAOS il 17° Stormo Incursori di Furbara ed il 9° Stormo di Grazzanise; essa, inoltre, ha un collegamento tecnico con la 46ª Brigata Aerea di Pisa per l’aggiornamento delle procedure, la standardizzazione e l’integrazione dell’attività addestrativa S.A.O.S. della componente velivoli ad ala fissa.

Qui il comunicato integrale dell’Aeronautica Militare http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/riorganizzazione-1-brigata-aerea-operazioni-speciali.aspx

Fonte: Aeronautica Militare/17° Stormo Incursori – Furbara

Ultime notizie

Oggi, 30 luglio, a bordo della portaerei Cavour in navigazione è appontato per la prima volta un F-35B della...
“Le manifestazioni climatiche estreme ci dicono che i temi ambientali sono di grande attualità e rilevanza e rientrano anche...
HENSOLDT è stata incaricata dall'autorità di approvvigionamento tedesca BAAINBw di avviare gli studi sulla modernizzazione ed il miglioramento delle...
Lo scorso 27 luglio, a Kiel in Germania, Thyssenkrupp Marine Systems ha provveduto a consegnare ufficialmente alla Marina Israeliana...

Da leggere

Primo Lynx Mk95A ammodernato per il Portogallo

Leonardo Helicopters ha consegnato alla Marina portoghese il primo...

Motori F100-PW-229 per gli F-16 del Marocco

Il Dipartimento della Difesa statunitense ha assegnato a Raytheon...