fbpx

Royal Navy interessata al drone STOL General Atomics MQ-9B Mojave

Il Ministero della Difesa inglese ha assegnato a General Atomics Aeronautical Systems Inc (GA-ASI) un contratto dal valore di 1,5 milioni di sterline per effettuare sperimentazioni a bordo delle unità della classe Queen Elizabeth dell’MQ-9B Mojave.

Il contratto prevede una durata delle sperimentazioni di circa sette mesi.

Questa particolare versione dell’MQ-9 si caratterizza per una spiccata capacità a decollo corto (STOL) con la possibilità di richiudere le ali in modo da risultare compatibile con gli elevatori a bordo e consentirne una più agevole movimentazione a bordo.

GA-ASI ha affermato che il Mojave può decollare in appena 122 metri che salgono a 304 metri con un armamento pari a ben 12 missili AGM-114 Hellfire con la possibilità di arrivare fino a 16 missili a scapito però della maggiore distanza di decollo.

Rapporto tra corsa di decollo (in piedi) e autonomia (in ore) per i profili di missione ISR o 12 missili Hellfire

Il drone può essere dotato di sensori SAR/GMTI o SIGINT in base al profilo di missione.

Il Mojave ha una apertura alare di 16 metri, una lunghezza di 9 metri ed è spinto da un motore turboelica Rolls Royce M250 da 450 cavalli.

Peso trasportabile per pilone – Il peso totale per ogni ala è comunque di 1.400 libbre

L’MQ-9 Mojave può essere trasportato da un velivolo della classe del C-130 mentre l’attrezzatura di supporto a terra può essere trasportata da un UH-60.

L’avionica di bordo può essere integrata con il sistema BLOS per il controllo tramite satellite fino a 4.000 chilometri di distanza.

Articolo precedente

L’USS George Washington torna a navigare dopo sei anni di lavori

Prossimo articolo

General Dynamics NASSCO costruirà la nona Petroliera di Squadra classe John Lewis

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie