Saab presenta il suo sistema di difesa aerea mobile a corto raggio MSHORAD

0
187

A un’ampia gamma di minacce aeree ormai tradizionali come velivoli da combattimento, elicotteri e missili si sono aggiunte nuove insidiose minacce come UAV armati e loitering munitions. Per far fronte alla necessità di rilevarle e contrastarli tutte, coniugandole con i requisiti di velocità e mobilità, Saab ha risposto rapidamente sviluppando il Mobile Short Range Air Defence System o MSHORAD.

Il MSHORAD di Saab fa ricorso rispettivamente al radar 3D multi-missione Giraffe 1x ed alla Remote Weapon Station (RWS) dotata di missili superficie-aria RBS 70 NG, con la Mobile Firing Unit (MFU) con tracciamento automatico del bersaglio e capacità multi target e la Mobile Radar Unit (MRU), combinate con un sistema di comando e controllo GBAD C2 per la raccolta di immagini e dati, valutazione delle minacce e assegnazione delle armi e calcolo del tempo di reazione, tutti sistemi sviluppati da Saab ed installabili su una soluzione veicolare scelta dal cliente.

La rapida mobilità di MSHORAD prevede un vantaggio tattico da sfruttare sul campo di battaglia o per evitare il fuoco di controbatteria. 

MSHORAD offre una consapevolezza della situazione totale con copertura di 75 km e la capacità di indirizzare le minacce UAV più impegnative grazie al Drone Tracker del Giraffe, una funzionalità migliorata per tracciare ed ingaggiare bersagli di ridotte dimensioni che volano bassi e lenti. 

La capacità di distruggere le minacce deriva dal sistema missilistico non influenzabile da jamming RBS 70 NG (a guida laser) che opera giorno e notte, con ricarica rapida sul campo. La facilità di integrazione di MSHORAD significa che i clienti possono scegliere tra un’ampia gamma di tipi di veicoli. Ha anche una capacità di smontaggio, ad esempio dalla cima di edifici, dove può fornire un’ulteriore forma di vantaggio operativo.

Negli ultimi 12 mesi sono già stati condotte con successo l’integrazione del sistema e le prove di accensione in collaborazione con la società ceca SVOS, utilizzando la loro nuova generazione di veicoli corazzati modulari 4×4 denominati MARS. Nel prossimo futuro saranno eseguite dimostrazioni di fuoco dal vivo per potenziali clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui