sabato, Ottobre 16, 2021

Salpata alla volta dell’Australia la NUSHIP AOR Stalwart

-

La nave di rifornimento della Royal Australian Navy NUSHIP ‘Stalwart’ è salpata giovedì dal molo 12 del cantiere navale Navantia di Ria de Ferrol verso l’Australia, dove arriverà a Perth, in Australia Occidentale, dopo circa 35 giorni di navigazione.

La “Stalwart” è la seconda di due navi di rifornimento (Auxiliary Oiler Replenishment, AOR) costruite dalla Navantia nel cantiere Ria de Ferrol per la Royal Australian Navy. Dopo la sua costruzione, la nave completerà l’allestimento in Australia.

Il contratto tra Navantia ed Australia

Il contratto delle due navi AOR classe Supply, firmato con l’Australia nel maggio 2016, ha portato a 1,5 milioni di ore di lavoro per nave per il cantiere navale Ria de Ferrol, il che ha significato circa 1.800 posti di lavoro. È stato il terzo contratto stipulato da Navantia con l’Australia, a seguito della costruzione delle due LHD classe Canberra e dei loro dodici mezzi da sbarco e della progettazione e trasferimento di tecnologia per i tre cacciatorpediniere AWD classe Hobart.

Questo contratto delle due navi AAOR include anche il loro supporto, per il quale Navantia Australia è responsabile dello sviluppo di un modello avanzato di gestione patrimoniale per il supporto del ciclo di vita per i primi cinque anni.

Richiederà anche una partecipazione significativa da parte dell’industria australiana che sarà responsabile dell’installazione e del collaudo di elementi dei sistemi di combattimento e comunicazione, nonché di alcune aree logistiche. Dopo aver completato questi lavori, la nave sarà consegnata ufficialmente all’Australia il 31 agosto.

Caratteristiche delle AOR classe Supply

Le AOR classe Supply dislocano circa 20.000 tonnellate, sono lunghe 174 metri, larghe 23 metri e pescaggio di 8 metri. Hanno un equipaggio di 122 uomini, raggiungono una velocità massima di venti nodi ed autonomia di 6.000 miglia nautiche (circa 11.000 km) a 13 nodi.

Sono destinate a trasportare carburante, carichi secchi, acqua, derrate alimentari, munizioni, attrezzature e parti di ricambio per fornire supporto operativo alle forze navali o di combattimento dispiegate che operano lontano dalle basi in alto mare per periodi più lunghi.

L’armamento è costituito da un CIWS Phalanx, da due Typhoon Weapon Station e da quattro mitragliatrici pesanti calibro 12,7×99 mm. E’ presente un hangar e ponte di volo per elicotteri classe SH-60.

Fonte e foto Navantia

Ultime notizie

Il cantiere navale francese OCEA ha confermato l'ordine da parte della Marina della Nigeria per una seconda unità idrografica.La...
Russia e Cina hanno pesantemente criticato la nuova alleanza tra Stati Uniti, Regno Unito e Australia (AUKUS) affermando che...
La DGA (Direzione Generale degli Armamenti francese) ha assegnato a Naval Group il contratto  per la progettazione preliminare e...
Il Precision Strike Missile (PrSM) di Lockheed Martin ha completato il suo volo più lungo fino ad oggi, superando...

Da leggere

Boeing annuncia le consegne nel terzo trimestre

La Boeing ha annunciato oggi le consegne nei programmi...

La Lituania acquista un nuovo lotto di fucili d’assalto H&K G-36

Lo scorso 30 settembre il Ministero della Difesa Nazionale...