Sei nuove Mark VI da pattugliamento per l’Ucraina

0
465

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha siglato un accordo con SAFE Boats International di Bremerton per la costruzione di un nuovo lotto di sei motovedette Mark VI destinate all’Ucraina.


Il contratto ha un valore massimo di 84,2 milioni di dollari e sarà completato entro il mese di marzo del 2025. Il contratto include un’opzione che estende l’ordine ad altre due unità, opzione da convertitre in ordine fermo entro il 2026. Oltre la costruzione delle sei nuove unità, il contratto prevede che SAFE Boats International fornisca il servizio di formazione per il personale ucraino destinato alle nuove vedette. 

In totale negli anni passati, il Dipartimento di Stato di Washington ha approvato la possibilità di vendere all’Ucraina fino a sedici motovedette multiruolo Mark VI, unitamente a stazioni d’arma MSI Seahawk A2 telecomandate con cannoni Mk 44 da 30 mm, testate optoelettroniche di osservazione e puntamento, sistema LRAD, IFF, sistemi di navigazione e comunicazione, nonché cannoni Mk 44 di ricambio e moduli FLIR.

La consegna delle prime due unità dovrebbe essere completata entro la fine del 2022.

Le Mark IV dislocano 72 tonnellate, sono lunghe 25,8 metri, larghe 6,2 metri ed hanno un pescaggio di 1,2 metri. L’equipaggio è costituito da 10 marinai e possono essere imbarcati altri 8 uomini a seconda della missione da eseguire. Sono dotate di due motori MTU 16V2000M94 da 5,200 HP, raggiungono una velocità massima di 45 nodi ed un’autonomia di 750 miglia nautiche a 25 nodi.

La Marina Ucraina ha “varato” un vasto programma di modernizzazione che, oltre le vedette mutiruolo Mark VI di produzione statunitense, sarà incentrato sulle corvette multiruolo Ada di origine turche e su cacciamine Sandown già appartenuti alla Royal Navy.

Foto US Navy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui