sabato, Novembre 27, 2021

Semoventi di artiglieria SIGMA in Asia-Pacifico

-

Elbit Systems Ltd. ha annunciato di aver ottenuto un contratto del valore di circa 106 milioni di dollari per la fornitura di sistemi di cannoni/obici semoventi completamente automatici SIGMA da un Paese, non meglio specificato, dell’area Asia-Pacifico.

Il contratto, a detta di Elbit Systems, sarà adempiuto in un periodo di cinque anni.

SIGMA è un obice semovente calibro 155mm/52 in grado di caricare ed impiegare automaticamente l’armamento principale con tempi di azione rapidi e con alto rateo di fuoco.

Il sistema d’artiglieria SIGMA è dotato di una cabina blindata con un sistema di protezione NBC e sistema di climatizzazione per un equipaggio di tre persone.

Impiega una piattaforma Oshkosh Defense 10×10 M1075 di produzione statunitense, ad alta mobilità su terreno vario, con velocità massima stimata di 90 km/h. Il sistema è dotato anche di un generatore ausiliario di elettricità per il funzionamento di tutti i sistemi ausiliari.

Il programma SIGMA è partito nel 2019 sulla base di un contratto del valore di 125 milioni di dollari assegnato dal Ministero della Difesa di Tel Aviv ad Elbit Systems.

Il SIGMA, a partire dal 2023, è destinato a prendere il posto dei semoventi M109 Doher in servizio nelle fila del Esercito Israeliano in oltre 600 esemplari (equiparabili alla versione M109A5).

Il cannone 155/52 è in grado di impiegare il munizionamento NATO sviluppato per le artiglierie calibro 155 mm, grazie alla camera da 23 litri installata. La gittata massima consentita, impiegando munizionamento normale alla massima carica, dovrebbe attestarsi attorno i 40 km mentre con munizionamento a razzo assistito la gittata arriva a 70 km.

Tutte le operazioni di caricamento e posizionamento del semovente in batteria saranno eseguite in modalità remota all’interno della cabina protetta. In caso di necessità, l’arma principale potrà essere impiegata anche manualmente.

Il SIGMA ACS impiega un sistema di cariche modulari Uni-Modular Artillery Charge System (UMACS) sviluppato dalla società israeliana Israel Military Industries o IMI, facente parte di Elbit Systems, composto da quattro moduli-cariche. Il sistema di caricamento automatico nella torre prevede due caricatori: uno per i proiettili, l’altro per le cariche modulari ed anche la spoletta è installata automaticamente.

Come l’ultima generazione di sistemi d’artiglieria semovente, è dotato di un sistema di posizionamento GPS, un sistema di guida inerziale INS e di un sistema avanzato per la condotta di tiro, automatizzato che abbatte i tempi di messa in batteria, apertura del fuoco ed abbandono della posizione per sottrarsi al eventuale fuoco di controbatteria.

Inoltre, è dotato di sistemi di comunicazione e per la ricezione/trasmissione dati che ne esaltano la connettività.

Il SIGMA è offerto sul mercato internazionale in competizione con il francese CAESAR e con il britannico/svedese Archer.

Ultime notizie

Entro la fine dell'anno corrente, la Serbia riceverà dalla Russia una prima fornitura di missili e sistemi di lancio...
La Croazia ha formalizzato con la Francia il contratto d'acquisto dei caccia bombardieri Dassault Rafale.Tale contratto del valore di...
La Guardia Costiera dei Paesi Bassi riceverà 2 nuovi elicotteri di ricerca e soccorso AW189 alla fine del 2022.Il...
I contratti per l’acquisto degli aerei da combattimento F-35A e del sistema di difesa terra-aria a lunga gittata Patriot...

Da leggere

Supporto logistico per i mortai medi da 81 mm EXPAL dell’Esercito Italiano

Lo SME intende assicurare il supporto logistico del mortaio...