fbpx

Siglato un accordo per il volo orbitale tra la Difesa Italiana ed Axiom Space

L’Italia parteciperà alla missione AX-3 di Axiom Space verso la ISS con personale dell’Aeronautica Militare.

Infatti, l’Aeronautica Militare ha sottoscritto a Washington per conto del Ministero della Difesa, presso la sede dell’Ambasciata d’Italia, una serie di accordi con la società Axiom Space per l’effettuazione di un volo orbitale e relativo addestramento nell’ambito della missione Ax-3 verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). La Ax-3 sarà la terza missione interamente commerciale condotta dalla società statunitense Axiom Space, che si svolgerà entro la fine del corrente anno.

Il Ministro della Difesa Guido Crosetto ha dichiarato che “La missione Ax-3 rappresenta un’occasione unica per la Difesa e per il Paese“, poi proseguendo “nell’ottica di un consolidamento delle competenze nazionali nel campo del volo umano spaziale per l’accesso alle orbite basse e di un rafforzamento della cooperazione internazionale nel settore spaziale, non limitato al solo volo spaziale umano, ma più in generale alla tecnologia aerospaziale, all’accesso allo spazio, alle tecnologie innovative, al volo suborbitale ed alle operazioni in orbita“.

Infine, il Ministro Guido Crosetto ha così concluso: “Questa collaborazione è un chiaro riconoscimento dell’esperienza e delle competenze acquisite negli anni dall’Aeronautica Militare nel settore dell’addestramento e delle missioni spaziali e consente di accrescere lo sviluppo e l’utilizzo per gli usi pacifici della dimensione spaziale all’interno della strategia spaziale nazionale italiana“.

Nel ambito degli accordi sottoscritti è previsto l’addestramento avanzato di un Ufficiale dell’Aeronautica Militare, la partecipazione alla missione spaziale di un astronauta dall’Aeronautica Militare, verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e da quest’ultima il rientro sulla Terra.

Nel comunicato del Ministero della Difesa si legge che la collaborazione con Axiom offre l’opportunità all’Italia di acquisire un vantaggio competitivo importante nei confronti di altri Paesi ed attori internazionali, permettendo all’Italia, già leader nella costruzione di moduli abitativi orbitali, di rafforzare la propria posizione nel mercato mondiale, contribuendo allo sviluppo di una reale “new space economy” italiana grazie alla creazione di nuovi spazi di mercato e di opportunità per il made-in-Italy.

Un ruolo importante nella definizione di questi accordi, siglati dalla Aeronautica Militare ed Axiom Space, è stato svolto dall’Ambasciata d’Italia negli Stati Uniti. Infatti, gli accordi sono stati sottoscritti alla presenza dell’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia. Tali iniziative, secondo la Difesa Italiana, si inseriscono nell’ambito delle attività già avviate nel 2018 dalla Aeronautica Militare con Axiom nei settori del Commercial Spaceflight e della New Space Economy, e rientrano negli obiettivi prefissati dal Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2022 tra il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale e la stessa AXIOM, su iniziativa dell’Ambasciata d’Italia negli Stati Uniti.

Infine, è interessante notare che la società Axiom Space è l’unica impresa ad aver siglato un accordo con la NASA, l’ente spaziale degli Stati Uniti, teso allo sviluppo di una stazione spaziale commerciale che potrà agganciarsi all’attuale ISS.

Fonte Ministero della Difesa

Foto @Axiom Space

Articolo precedente

Missili anti radar a lungo raggio AARGM-ER per l’Australia

Prossimo articolo

Munizioni Carl Gustaf per la Lituania

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie