Sistema da guerra elettronica per gli F-15J Super Interceptor giapponesi

0
199

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Boeing una modifica del contratto non superiore a 24,5 milioni di dollari per il programma F-15 Japan Super Interceptor. 

La modifica prevede il requisito delle vendite militari straniere (FMS) per aggiungere l’ingegneria iniziale non ricorrente del sistema di guerra elettronica, l’ALQ-239 Digital Electronic Warfare System (DEWS), per la Japan Air Self Defense Force. 

I lavori saranno eseguiti a St. Louis nel Missouri e dovrebbero essere completati entro il 31 dicembre 2028.

Questo contratto prevede il 100% di vendite militari straniere in Giappone ed è il risultato di un’acquisizione da parte di un’unica fonte. 

I fondi per le vendite militari estere per circa 12 milioni di dollari sono obbligatori al momento dell’assegnazione. 

La stazione appaltante di questa commessa è l’U.S. Air Force Life Cycle Management Center con sede presso la Wright-Patterson Air Force Base in Ohio.

Il Giappone ha in corso il programma per aggiornare la propria flotta di F-15J con un corposo pacchetto dal valore di 5,6 miliardi di dollari.

All’aggiornamento saranno sottoposti i 68 esemplari monoposto ammodernati Multi-Stage Improvement Program (MSIP).

L’F-15J Super Interceptor prevede tra l’altro l’adozione del radar AN/APG-82(V)1 AESA, un nuovo sistema di difesa ALQ-239 Digital Electronic Warfare System (DEWS) nonché nuovi computer di missione e radio, oltre armi di nuovo tipo e maggior carico utile trasportabile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui