fbpx

Sistemi Carl Gustaf di Saab per la NATO

Saab ha comunicato di aver ricevuto un ordine per il sistema d’arma portatile e multiruolo Carl-Gustaf da parte della NATO Support and Procurement Agency (NSPA).

Il valore dell’ordine è di circa 60 milioni di euro (700 milioni di corone svedesi) ed il periodo contrattuale è 2024-2027.

Il nuovo ordine è stato effettuato per conto di quattro Paesi membri della NATO nell’ambito di un accordo quadro stipulato tra Saab e NSPA nel marzo del 2023 riguardante il sistema Carl-Gustaf M4 (e l’AT4), comprese le munizioni e correlato equipaggiamento.

L’M4 si distingue dai precedenti modelli di Carl Gustaf per il minore ingombro complessivo e la maggiore manovrabilità del sistema, nonché per la maggior precisione del tiro.

A titolo di paragone, l’M2 ha un peso di 14,2 kg, mentre quello del M4 è circa la metà; inoltre, il nuovo modello ha 13 cm in meno di lunghezza complessiva.

Il cannone senza rinculo Carl-Gustaf è un sistema d’arma multiruolo da 84 mm che consente ai soldati appiedati di poter affrontare efficacemente molteplici sfide e bersagli sul campo di battaglia moderno.

Infatti, l’ampia gamma di tipi di munizioni perforanti, multiuso, anti personale, fumogene ed illuminanti rende il Carl-Gustaf particolarmente flessibile ed in grado di gestire qualsiasi situazione, sia che vi sia necessità di ingaggiare un veicolo blindato od una struttura, stendere cortine fumogene od illuminare il campo di battaglia durante le operazioni notturne.

Fonte e foto @Saab

Articolo precedente

Forti investimenti nel deterrente nucleare e nelle infrastrutture energetiche del Regno Unito

Prossimo articolo

Millesimo esemplare prodotto del UAS FlyEye

Latest from Blog

Ultime notizie