mercoledì, Febbraio 1, 2023

Sistemi di difesa anti drone per il Qatar

Il Dipartimento di Stato di Washington ha preso una decisione approvando una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo del Qatar del Fixed Site-Low, Slow, Small Unmanned Aircraft System Integrated Defeat System (FS-LIDS), sistema per il contrasto dei veicoli aerei a pilotaggio remoto, e apparecchiature correlate per un costo stimato di 1 miliardo di dollari. 

La Defense Security Cooperation Agency, l’Agenzia per la Cooperazione e Sicurezza della Difesa degli Stati Uniti, ha consegnato la certificazione richiesta notificando al Congresso questa possibile vendita.

Il governo del Qatar ha richiesto l’acquisto di dieci sistemi di difesa da velivoli senza pilota equipaggio, lenti e di piccole dimensioni (FS-LIDS), con duecento intercettori Coyote Block 2. 

Nella richiesta sono inclusi anche il Counter Unmanned Electronic Warfare System (CUAEWS), lanciatori di intercettori Coyote, Radar del sistema a radiofrequenza multifunzione in banda Ku (KuMRFS), il sistema di Comando e controllo della difesa aerea dell’area avanzata (FAAD C2), il Counter Unmanned Electronic Warfare Systems (CUAEWS); Telecamere EO/IR.

Sono previste anche apparecchiature di supporto e collaudo, documentazione tecnica, addestramento, parti di ricambio, servizi di supporto tecnico e logistico e servizi di manutenzione, e altri elementi correlati di supporto logistico e di programma.

La vendita proposta migliorerà la capacità del Qatar di far fronte alle minacce attuali e future fornendo capacità di sconfitta elettronica e cinetica contro i sistemi aerei senza pilota.

I principali contraenti saranno Raytheon, SRC e Northrop Grumman. Non sono noti accordi di compensazione proposti in relazione a questa potenziale vendita.

L’attuazione di questa proposta di vendita richiederà l’assegnazione di cinque ulteriori rappresentanti del Governo degli Stati Uniti e di quindici degli appaltatori statunitensi al Qatar per una durata di cinque anni per supportare le attività di messa in campo, formazione e sostegno.

Fonte Defense Security Cooperation Agency

Foto US Army

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI