fbpx

Skyranger per l’Esercito Danese

L’Agenzia per i materiali e gli appalti del Ministero della difesa (FMI), in collaborazione con il Comando della difesa (FKO), inclusi gli esperti professionisti dell’Esercito Danese del Reggimento di artiglieria, ha selezionato la Skyranger Tower dell’azienda tedesca Rheinmetall per il nuovo sistema di difesa aerea dell’Esercito. 

Lo Skyranger scelto dalla Difesa Danese impiega una mitragliera da 30 mm ad alta velocità che, insieme al sistema missilistico, potrà ingaggiare aerei, elicotteri e droni nonché missili da crociera. 

La scelta danese è stata dettata anche dalle recenti esperienze di combattimento registrate in Ucraina. 

Per quanto riguarda il lato missilistico, il lavoro di analisi e di selezione dei missili antiaerei da montare sulla torre, è attualmente in corso e presto sarà indicata la soluzione scelta.

La torre Skyranger, oltre la mitragliera da 30 mm ed i missili in via di selezione, sarà completata da un radar e da un sistema elettro/ottico per la sorveglianza e controllo del tiro.

E’ intenzione della Danimarca collaborare con la Germania, che sta acquisendo gli Skyranger e con altri Paesi interessati al sistema d’arma di Rheinmetall, per quanto attiene l’addestramento, l’aggiornamento continuo dell’impianto, il munizionamento da 30 mm e le parti di rispetto.

Le torri Skyranger danesi potrebbero adottare un design diverso rispetto quello attuale (in foto una torre Skyranger su Boxer 8×8) e saranno installate a bordo di veicoli blindati Piranha V 8×8; il veicolo prodotto da General Dynamics European Land Systems/Mowag è un mezzo standard nell’Esercito Danese che a partire dal 2017 ne ha acquistato 309 esemplari, di cui gli ultimi in consegna proprio quest’anno, e ne soddisfa i requisiti di mobilità fuoristrada e di protezione.

Il Piranha V è un mezzo che ha un peso in ordine di combattimento di 33 tonnellate, una protezione di base che resiste al 14,5 mm AP che può essere aumentata per resistere al 25 mm AP.

Il sistema di difesa aerea sarà completato da radar di sorveglianza e tracciamento, centri di comando e controllo del fuoco, sistemi di comunicazione che saranno integrati dalla società danese Terna.

E’ intenzione della Danimarca collaborare con la Germania, che sta acquisendo gli Skyranger e con altri Paesi interessati al sistema d’arma di Rheinmetall, per quanto attiene l’addestramento, l’aggiornamento continuo dell’impianto, il munizionamento da 30 mm e le parti di rispetto.

L’acquisizione tramite trattativa privata con Rheinmetall avverrà nell’ambito della vigente Legge pluriennale 2018-2023.

Foto @Rheinmetall

Articolo precedente

Vard del gruppo Fincantieri costruirà due navi per il mercato eolico offshore

Prossimo articolo

Prende forma il sistema IBCS polacco

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie