mercoledì, Ottobre 20, 2021

StrikeShield per i Lynx KF41 ungheresi

-

Gáspár Maróth, Commissario governativo per lo sviluppo della difesa, ha annunciato che i veicoli da combattimento per la fanteria Lynx KF41, ordinati dall’Esercito Ungherese, saranno dotati del sistema di difesa di protezione attiva (APS) StrikeShield di Rheinmetall. Il relativo contratto d’acquisto del valore di 140 milioni di euro sarà finalizzato già nel 2022.

Il sistema StrikeShield sviluppato da Rheinmetall è progettato in modo tale che i sensori e i moduli che eseguono le contromisure attive si adattino al profilo del veicolo che li deve ricevere, integrando la blindatura convenzionale. Pertanto, non saranno necessarie particolari modifiche ai Lynx KF41 che sono già predisposti per riceverli, non aumentando la sagoma dei veicoli.

Lo StrikeShield adotta una soluzione ibrida, denominata Hard-Kill Active Protection System (HK APS) perché completa la blindatura convenzionale neutralizzando attivamente le armi anticarro, o anche i colpi di cannoni ad alta energia cinetica, per aumentare significativamente le possibilità di sopravvivenza del veicolo.

Le componenti del sistema StrikeShield comprendono sensori di scoperta e sistemi di reazione. Lo strato di protezione esterno protegge queste componenti da schegge, proiettili di armi leggere e da altri fattori esterni di potenziale danno. Le contromisure StrikeShield sono annegate nella prima piastra di protezione esterna e fungono contemporaneamente quale parte del primo strato di protezione passiva, mentre i sensori del sistema occupano lo spazio intermedio.

L’Ungheria ha acquistato nel settembre 2020, sulla base di un contratto del valore di oltre 2 miliardi di euro, un totale di 218 Lynx KF41, di cui i primi 46, prodotti in Germania, saranno distribuiti ai reparti a partire dal 2022. I restanti 172 veicoli saranno prodotti dallo stabilimento ungherese di Rheinmetall a Zalaegerszeg, la cui prima pietra è stata posta nel dicembre dello scorso anno. La produzione a pieno regime dello stabilimento ungherese è prevista per la fine del 2022.

Ultime notizie

Presso il Cantiere Navale Vittoria di Adria è stato varato il nuovo pattugliatore d'altura P.04 “Osum” destinato alla Guardia...
Nella terza decade del mese di settembre sono approdati in Parlamento, alle Commissioni Difesa della Camera dei Deputati e...
Secondo quanto riferito dallo Stato Maggiore delle Forze Armate sud coreane e confermato dal Governo di Tokyo, oggi è...
Il cacciatorpediniere HMS Diamond della classe Type 45, parte del Carrier Strike Group, è nuovamente costretto ad abbandonare la...

Da leggere

Incidente per MH-60R della RAN nel Mare delle Filippine

Un elicottero Sikorsky MH-60R Seahawk della Royal Australian Navy...