fbpx

Sukhoi Su-35 e missili S-400 al Iran

Teheran e Mosca avrebbero colloqui in atto in stato avanzato relativi la fornitura di caccia bombardieri Sukhoi Su-35, sistemi missilistici di difesa aerea ed antimissile S-400 nonché un satellite per comunicazioni.

Inoltre, Iran e Russia sottoscriveranno nel corso di questo mese un accordo di cooperazione nella sicurezza e difesa di durata ventennale.

L’Iran acquisterà i caccia Sukhoi Su-35 che in origine dovevano essere consegnati al Egitto ma che, a seguito di ripensamenti da parte egiziana, sono rimasti invenduti in Russia.

Il pacchetto dovrebbe comprendere 24 Sukhoi Su-35SK in buona parte già allestiti e pronti per la consegna.

Come nel caso dell’Indonesia anche l’Egitto si è tirato indietro dall’acquisto dei Su-35 per il timore di incorrere nelle sanzioni statunitensi adottabili in base al Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act o CAATSA.

Infatti, il CAATSA pone un divieto ai Paesi Alleati o partner degli Stati Uniti di acquistare sistemi d’arma di origine russa; sulla base del CAATSA la Turchia che aveva comprato sistemi missilistici S-400 è stata pesantemente sanzionata con l’esclusione dal programma F-35 Joint Strike Fighter di cui era partner industriale ed operativo.

C’ è da dire che, nonostante le proteste statunitensi, le Nazioni Unite hanno tolto l’embargo alla fornitura di armi all’Iran.

Foto  Rob Schleiffert via social network

Articolo precedente

Sistemi di guerra elettronica ILGAR per l’Esercito Turco

Prossimo articolo

Gli Airbus A330MRTT degli Emirati Arabi Uniti saranno dotati di sistemi protettivi di Elbit Systems

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie