fbpx

Supporto per il Qatar Early Warning Radar

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Raytheon un contratto del valore di 78,1 milioni di dollari per il supporto logistico del Qatar Early Warning Radar per un periodo di cinque anni. 

Nel febbraio 2017 il Qatar avevo sottoscritto con Raytheon un accordo del valore di 1,06 miliardi di dollari per la fornitura di un radar di allerta precoce (EWR) a lungo raggio. Il completamento dell’imponente opera era prevista prima della pandemia di covid19 per il giugno di quest’anno.

Il QEWR è pensato per il rilevamento a lungo raggio nel sistema di difesa aerea e missilistica stratificata del Paese, che include sistemi Patriot Advanced Capability-3 (PAC3) e intercettori PAC-3 MSE per la difesa antiaerea ed antimissile ed un Centro Operativo della Difesa Aerea. Infatti, il sistema è destinato a fornire il rilevamento precoce e il tracciamento preciso dei missili balistici in arrivo, nonché una discriminazione rapida e accurata tra oggetti pericolosi e non.

Caratteristiche del sistema

Il sistema è basato sul A/N FPS-132 un radar a lungo raggio a stato solido, phased array progettato per fornire rilevamento, avviso di attacco e valutazione dell’attacco di missili balistici lanciati dal mare e missili balistici intercontinentali (ICBM) lanciati contro gli Stati Uniti continentali occidentali ed i Paesi alleati. 

L’A/N FPS-132 è in grado di operare nella banda ad altissima frequenza (UHF) è può supportare la rete di sorveglianza spaziale (SSN), offrendo sorveglianza radar e dati di tracciamento su oggetti spaziali appena lanciati e in orbita. Alla fine del 2020 erano operativi tre siti radar A/N FPS-132 in California, Groenlandia e Regno Unito.

L’EWR fornirà un tempo di avviso aggiuntivo per allertare i centri di comando e per attivare i sistemi di controllo del fuoco.

L’EWR è progettato per funzionare 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, richiedendo pochissimi operatori e manutentori.

E’ interessante notare che anche le forze statunitensi con base in Qatar beneficeranno della protezione offerta da questo potente radar, potendosi interfacciare con i sistemi radar e missilistici (Patriot e THAAD) schierati o rapidamente rischierabili nel Paese.

I lavori relativi questa commessa si svolgeranno in Massachusetts presso l’Air Force Life Cycle Management Center che gestisce il programma e, ovviamente, a Doha in Qatar dove sorge l’imponente struttura. La data di completamento delle attività previste dal contratto di supporto logistico è stimata per la fine del 2026.

Immagine Raytheon

Articolo precedente

Elbit XACT NVG per il Regno Unito

Prossimo articolo

HENSOLDT modernizza i radar di localizzazione dell’artiglieria COBRA

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie