La Svizzera collabora con la Germania nella Cyber Security

1
287

Il Cyber Defence Campus (CYD) di Armasuisse collabora per la prima volta con l’Autorità tedesca responsabile per la sicurezza nell’ambito della tecnologia dell’informazione (Bundesamt für Sicherheit in der Informationstechnik, BSI).

Infatti, il CYD e la controparte tedesca, lavoreranno al Common Security Advisory Framework (CSAF), che mira a creare e gestire rapporti di sicurezza in un formato leggibile da ogni tipo di computer e facilitarne, quindi, la più ampia condivisione. 

La collaborazione prevede la realizzazione di applicazioni software open source che permetteranno di creare e gestire gli avvisi di sicurezza in un formato leggibile dai computer, i cosiddetti Security Advisory.

Normalmente, questi Security Advisory contengono informazioni sul tipo e sulla criticità delle vulnerabilità identificate, sui prodotti e sulle versioni interessate e quelle relative la risoluzione del problema. 

In Svizzera, i Security Advisory sono gestiti dal Centro nazionale per la sicurezza informatica (NCSC) e trasmesse agli utenti interessati dopo la verifica della problematica individuata.

Lo scopo di tale collaborazione tra Berna e Berlino è agevolare lo scambio di informazioni sulle vulnerabilità informatiche e migliorare la Cyber Security.

A tal fine, sono in fase di sviluppo due prototipi di software per renderli in prospettiva strumenti open source a sé stanti.

Fonte Armasuisse

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui