fbpx

THALES assumerà nel 2023 oltre 12.000 persone a livello globale

Dopo le assunzioni record dell’ultimo anno, Thales anche nel 2023 continua a incrementare i propri organici.

Nel 2023, Thales prevede di assumere oltre 12.000[1] dipendenti per sostenere la propria crescita nei tre mercati principali: aerospazio, difesa e sicurezza e identità e sicurezza digitali.

Le assunzioni sono previste in tutte le aree geografiche e in particolare l’incremento di organico ammonterà a 5.500 dipendenti in Francia, 1.050 nel Regno Unito, 600 in Australia, 550 in India e 540 negli Stati Uniti.

Il nuovo piano di assunzioni è conseguenza di una serie di traguardi rilevanti raggiunti dal Gruppo:

  • Livello record di assunzioni nel 2022, con 11.500 nuove inserimenti (il 50% in più rispetto al 2021).
  • Protezione dei posti di lavoro in epoca Covid, in particolare riassegnando il personale che opera nel settore aerospaziale ad altri comparti aziendali
  • Assunzioni di almeno 5.000 persone all’anno negli ultimi 8 anni consecutivi (2015-2022)

Thales sta reclutando profili professionali per una vasta gamma di mansioni, tra cui anche quelle nel campo della Ricerca e Sviluppo e Operazioni Industriali

Tutti i settori di business sono interessati alla crescita di organico ed in particolare:

  • 40% delle nuove assunzioni andranno nel settore di Ricerca e Sviluppo (sviluppo software, sistemisti, cybersecurity, intelligenza artificiale, etc.);
  • 20% delle nuove assunzioni saranno destinate nelle operazioni industriali (supply chain, elettronica, meccanica, etc.).

Thales è impegnata anche a migliorare il gender balance della sua forza lavoro. Nel 2022 infatti il 32% delle nuove assunzioni ha riguardato la componente femminile che a livello mondiale rappresenta il 27% della forza lavoro del Gruppo (rispetto al 23,6% del 2018).

Inoltre, Thales ha un occhio di particolare attenzione verso tirocini e apprendistati. In Francia, per esempio, nel 2023 dovrebbero entrare in azienda circa 4.000 studenti, in aggiunta alle 5.500 nuove assunzioni previste nell’anno. Tali opportunità rappresenteranno, per i giovani che saranno scelti, un importante trampolino di inserimento con la possibilità di contratto a tempo indeterminato: ogni anno, circa il 40% degli studenti in stage viene assunto con contratto a tempo determinato o indeterminato.

Thales costruisce il futuro in 68 Paesi

L’innovazione in Thales è parte integrante della costruzione di un futuro di cui tutti possano fidarsi facendo leva sul talento di 35.000 ingegneri che operano nel campo della ricerca e dello sviluppo e un portafoglio di 20.000 brevetti in settori specializzati come quello delle tecnologie quantistiche, dell’intelligenza artificiale, dei laser, della sicurezza informatica e altro ancora. Nel 2023, per il decimo anno, Thales è stata inserita tra le 100 aziende più innovative al mondo (Top 100 Global Innovators™ 2023 di Clarivate, un riferimento mondiale per quanto concerne il ranking dell’innovazione).

Con la sua vasta gamma di attività e un’impronta industriale e accademica che copre 68 paesi, Thales è in grado di offrire ai neoassunti una vasta gamma di opportunità di carriera a lungo termine e altamente diversificate.

C’è un alto significato in ciò che facciamo in Thales, in particolare in questi tempi complessi e in rapida trasformazione. Giorno dopo giorno, le nostre persone in tutto il mondo sono guidate dallo stesso obiettivo: sfruttare l’intelligenza umana e la tecnologia per guidare il progresso della società. Entrare a far parte di Thales è un prestigioso biglietto da visita in quanto consente di prendere parte ad alcune delle maggiori sfide tecnologiche del genere umano e inoltre rappresenta un’opportunità per far parte di un’organizzazione che privilegia lo sforzo collettivo” ha dichiarato Patrice Caine, Chairman & Chief Executive Officer, Thales.

Donato Amoroso, Amministratore Delegato e Country Director di Thales Italia ha aggiunto:”In linea con i valori del gruppo, in Italia Thales è da sempre attenta alle persone, alle quali è affidato il miglioramento delle performance aziendali in sintonia con le aspettative dei clienti. Nel 2022 abbiamo assunto 92 nuove risorse e per il 2023 prevediamo di incrementare l’organico con l’arrivo di altre 60 tra ingegneri e tecnici specializzati. L’obiettivo comune delle persone che lavorano per Thales è far convergere le capacità personali e le risorse tecnologiche per il progresso della società“.

Fonte ed immagine @THALES Italia


[1] Tutti i dati di questo comunicato stampa escludono il business dei trasporti, che è in fase di cessione.

Articolo precedente

Missili AARGM-ER per l’Australia

Prossimo articolo

A Roma si è svolta la 3a Commissione Congiunta Italia-Ucraina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie