domenica, Dicembre 5, 2021

Trasferiti dagli Stati Uniti al Cile due velivoli C-130H Hercules

-

L’USAF ha completato il trasferimento in Cile di due aerei Lockheed Martin C-130H Hercules, per un valore complessivo di 24 milioni di dollari, in quella che è espressione dell’amicizia tra i due Paesi e un esempio dell’eccellente e vasta collaborazione tra le due nazioni.

In una cerimonia tenutasi lunedì 25 ottobre presso la base aerea di Pudahuel della 2a Brigata Aerea dell’Aeronautica Cilena (FACH), l’incaricato d’affari dell’Ambasciata Statunitense Richard Glenn ha guidato la consegna ufficiale del secondo aeromobile alle autorità cilene. Alla cerimonia erano presenti il ​​Ministro della Difesa, Baldo Prokurica; il Sottosegretario alle Forze Armate, Alfonso Vargas; il Comandante in Capo della FACH, Generale Arturo Merino; e il comandante del comando logistico, il Generale dell’Aeronautica Rafael Carrère, tra gli altri.

Rivolgendosi ai presenti, il capo della missione statunitense ha sottolineato che “gli Stati Uniti sono stati un partner storico e affidabile del Cile, soprattutto durante questa pandemia” e ha sottolineato che “il governo degli Stati Uniti, insieme al nostro settore privato, ha fornito milioni di dollari a sostegno di individui, comunità, centri di ricerca e agenzie governative per superare le sfide di questi tempi difficili. La nostra stretta collaborazione militare e sanitaria è una chiara dimostrazione dell’amicizia e della cooperazione tra i nostri Paesi“.

Il trasferimento dei due velivoli C-130H Hercules è stato effettuato in conformità con le disposizioni dell’US Foreign Assistance Act ed è stato autorizzato dal Congresso degli Stati Uniti. La consegna è stata effettuata gratuitamente in Cile.

Il primo aereo C-130H Hercules è giunto in Cile a Santiago lo scorso mese di aprile. Si tratta di velivoli tattici caratterizzati dal loro impiego in un’ampia varietà di operazioni, che vanno dal trasferimento di truppe ed attrezzature logistiche, elicotteri e mezzi armati, al supporto di missioni aeromediche ed antincendio.

Come nella precedente occasione nel suo trasferimento in Cile, l’aereo ha trasportato una donazione inviata dall’organizzazione no-profit statunitense Project Hope per aiutare ad affrontare la pandemia di Covid-19. L’ONG ha inviato una spedizione di articoli per la protezione personale, del valore di circa 32.000 dollari, che sommati alla spedizione precedente ammontano a 175.000 dollari. Quest’ultima donazione andrà al Consiglio Nazionale per la Tutela degli Anziani (CONAPRAN).

Project Hope è un’organizzazione che fornisce assistenza per rispondere a varie situazioni di emergenza in tutto il mondo attraverso programmi di aiuto medico, educativo e umanitario e il nuovo contributo è stato reso possibile grazie ai buoni uffici del personale del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti nell’Ufficio per la cooperazione alla sicurezza presso l’Ambasciata degli Stati Uniti in Cile.

Fonte e foto Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Cile

Ultime notizie

Gli F-35A dell'Aeronautica Militare italiana hanno lasciato la Baltic Air Policing (BAP) venendo sostituiti dagli F-16 della Luchtcomponent.Il cambio...
Le Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato hanno espresso parere favorevole al programma pluriennale di ammodernamento e rinnovamento...
Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...

Da leggere

Radar GEM Elettronica Columbus 3D per gli OPV della Lituania

Leonardo ha ricevuto un contratto da 7,9 milioni di...

Nammo integra il lanciarazzi M72 LAW su un drone

L'azienda norvegese Nammo ha presentato il proprio concept di...