domenica, Settembre 19, 2021

Trattative in corso tra Mosca e Nuova Delhi per un lotto di 21 MiG-29 e 12 Su-30MKI

-

A MAKS-2021, il salone aerospaziale in corso a Mosca, si apprende che sono in fase avanzata le trattative tra Russia ed India per la vendita di ventuno MiG-29.

Infatti, l’India, nel ambito di un piano complessivo indiano del valore di 2,36 miliardi di dollari approvato nel luglio 2020, ha richiesto alla Russia, la consegna di ventuno MiG-29 che porterebbe il totale degli aerei disponibili ad ottanta.

Pertanto, Mosca ha predisposto ed inoltrato a Nuova Delhi la sua offerta commerciale relativa questo nuovo lotto di caccia prodotti da MiG. La proposta russa è attualmente al vaglio delle autorità indiane.

Nel 2020 il Ministero della Difesa indiano ha autorizzato l’ammodernamento dei cinquantanove MiG-29, residui dei sessantasei in origine acquistati, e l’acquisto dei detti nuovi ventuno apparecchi.

Il programma di ammodernamento MiG-29UPG

Precedentemente tra il 2005-2006, India e Russia sottoscrissero un accordo del valore di 888 milioni di dollari per aggiornare i MiG-29. In base a questo contratto, i MiG indiani furono modificati per poter impiegare i missili aria-aria R-77RVV-AE (AA-12 “Adder”).

Successivamente, i velivoli ricevettero ulteriori miglioramenti tra cui nuova avionica, nuovi radar ed armamento avanzato. Questo programma di aggiornamento ha dato vita al MiG-29UPG le cui caratteristiche salienti consistono nel nuovo radar Zhuk-ME con capacità multimodale ed antenna a scansione meccanica, adozione di un display multifunzionale e comandi HOTAS, nuovo IRST OLS-UEM.

Miglioramenti consistenti sono stati apportati all’affidabilità del motore RD-33 serie 3 prodotto su licenza, è stata aumentata la capacità del serbatoio interno centrale portata a 1.800 litri di carburante ed è stata adottata una sonda retrattile per il rifornimento in volo.

Il velivolo ha acquistato la capacità di lanciare munizioni guidate di precisione tra cui il missile antinave subsonico Kh-35E (AS-20 “Kayak”) ed ha aumentato a 4,5 tonnellate il carico utile trasportabile dai sei piloni sub alari e dal pilone ventrale del velivolo.

Anche dodici nuovi Sukhoi Su-30MKI

Nel detto piano di rafforzamento urgente del 2020, Nuova Delhi ha segnalato a Mosca la necessità di ottenere ulteriori dodici Sukhoi Su-30MKI che, se autorizzati, porterebbero il totale di questi velivoli in forza all’Aeronautica Indiana ad oltre 270. I detti nuovi dodici velivoli sarebbero prodotti su licenza in India.

Da notare che quaranta Sukhoi Su-30MKI sono in via di modifica per impiegare il missile da crociera supersonico multiruolo BrahMos per attacchi a lungo raggio antinave e contro bersagli paganti a terra.

Ultime notizie

“Da 60 anni la Pattuglia Acrobatica Nazionale – la nostra PAN – rappresenta a livello internazionale un vero e...
Nel corso del evento DSEI 2021 a Londra, Leonardo ha annunciato che, durante lo scorso mese di luglio, presso...
L'Aeronautica Indiana secondo i media locali avrebbe siglato un contratto del valore di ventisette milioni di euro per l'acquisto...
La Bundeswehr ha assegnato a Rheinmetall un contratto quadro come parte del suo progetto "Deployed Operations Support". L'accordo è stato...

Da leggere

L’Ejercito del Aire ammoderna la rete radar di sorveglianza a lungo raggio

Il Ministero della Difesa spagnola ha assegnato ad Indra...