fbpx

Tre anni di attività per i Poseidon MRA1 della RAF

La linea da pattugliamento marittima e contrasto antisommergibile basata sui Poseidon (P-8A) MRA1 della RAF ha appena festeggiato i tre anni di attività.

Infatti, il primo dei nove velivoli P8-A Poseidon acquistati per la Royal Air Force (RAF) da Defence Equipment and Support (DE&S) attraverso una Foreign Military Sale con gli Stati Uniti è atterrato nel Regno Unito il 4 febbraio 2020.

Specializzato nella guerra antisommergibile, il Poseidon MRA1 è l’aereo da pattugliamento marittimo multiruolo della RAF, acquistato per ripristinare la capacità marittima del Regno Unito persa, allorquando nel 2010 era stato disposto il ritiro dal servizio del Nimrod MR2.

La missione principale del Poseidon MRA1 è localizzare, identificare, tracciare ed eventualmente attaccare navi di superficie e sottomarini ostili che operano nelle acque del Regno Unito.

In questi tre anni Boeing ha completato la consegna di tutti e nove i velivoli previsti; la RAF ha raggiunto e dichiarato la IOC (capacità operativa iniziale) e la FOC (capacità operativa completa) in breve tempo, anche grazie allo stretto rapporto di collaborazione con l’US Navy e con la Boeing che ha permesso di addestrare rapidamente il personale di volo e di manutenzione del velivolo.

La linea Poseidon MRA1 opera dalla base RAF Lossiemouth ed è impegnata principalmente a sorvegliare le attività dei sottomarini russi, molto attivi tra Mare del Nord, Canale della Manica e nelle acque attorno il Regno Unito, oltre a controllare i movimenti delle unità di superficie della Marina Russa.

Per questa missione la RAF ha stretto un rapporto di collaborazione con l’US Navy e con la Reale Aeronautica Norvegese che dispongono dello stesso velivolo, distribuendosi le aree di controllo, assicurando un continuo servizio di sorveglianza a favore della NATO.

La linea Poseidon MRA1 è sottoposta a continua manutenzione programmata da Boeing UK e ad aggiornamenti delle capacità che sono effettuati presso l’Atlantic Building, sulla base di un contratto di supporto del valore di 230 milioni di sterline.

Fonte e foto @Defence Equipment & Support

Articolo precedente

Le Forze Armate Statunitensi impegnate nel recupero dei resti del pallone aerostatico cinese abbattuto

Prossimo articolo

Parte dei convertiplani V-22 temporaneamente a terra

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Altri quattro Gripen in Ungheria

Saab ha comunicato di aver sottoscritto un contratto con l’Amministrazione svedese dei materiali di difesa (FMV) ed ha ricevuto un ordine per…

Ultime notizie