fbpx

UAV Orbiter 3 alla Grecia

Recentemente, Aeronautics, una società israeliana attiva nel settore dei velivoli a pilotaggio remoto, ha sottoscritto un contratto con il Ministero della Difesa Greca per la fornitura di UAV Orbiter 3.

Il sistema Orbiter 3 è un velivolo a pilotaggio remoto completamente elettrico, in grado di operare in condizioni meteorologiche avverse e che non ha necessità di pista di decollo e di atterraggio grazie alla catapulta di cui è dotato per il lancio, del paracadute o di una sorta di barriera/trappola per tornare a terra.

Il peso massimo al decollo del Orbiter 3 è di 32 kg, può rimanere in volo fino a sei ore, raggiunge una velocità massima di 70 km/h ed il collegamento con la stazione di comando e controllo a terra è fino a 50 km.

Il sistema, oltre eseguire le missioni ISR grazie al sistema elettro-ottico ed infrarossi installato (EO/IR), può essere impiegato per “illuminare” bersagli a favore di sorgenti di fuoco terze con il Laser Target Designator.

L’Orbiter 3 è in grado di riprendere immagini in movimento ad ampia area (WAMI) ed è dotato di capacità di elaborazione VMD e modelli 3D; grazie alla modularità del carico trasportabile (fino a 5,5 kg di carico utile), il sistema può essere impiegato per missioni COMINT, ELINT e di guerra elettronica (EW).

Aeronautics dichiara che l’Orbiter 3 è dotato di un controllo di volo avanzato e di un sistema di navigazione di precisione che funziona anche nelle aree negate al sistema GPS.

Immagine @Aeronautics Group

Articolo precedente

Grande riscontro per il Recruiting Day di Fincantieri con Regione Friuli Venezia Giulia e Comune di Monfalcone

Prossimo articolo

Francia e Svezia collaborano per il nuovo missile anticarro a media portata RBS 58

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie