Ucraina, il Fiat Fullback diventa un “sistema” di difesa anti-aereo

0
91

La fondazione “Come Back Alive”, nata per sostenere gli sforzi dell’esercito ucraino, ha donato alle Forze Armate ucraine un numero non precisato di pick-up Fiat Fullback.

Il Fiat Fullback, basato ampiamente sul celebre L200 di Mitsubishi, è stato quindi trasformato in una piattaforma anti-aerea SHORAD (Short Range Air Defense) grazie all’integrazione del lanciatore e relativo missile Mistral donati dalla Norvegia e Francia.

I missili come il Mistral sono una serie minaccia per velivoli ed elicotteri russi dato che il tempo necessario di reazione per evitare l’attacco e l’intrinseca affidabilità del sistema di guida ad infrarosso lo rendono praticamente infallibile con percentuali di abbattimento vicine (se non superiori) al 90%.

Missile Mistral

Il missile Mistral è un missile terra-aria molto avanzato sviluppato da Matra poi MBDA per il quale sono stati sviluppati una serie di lanciatori per piattaforme sia terrestri che navali.

Il Mistral ha una portata utile fino a sei chilometri di distanza ed una volta lanciato più raggiungere una velocità di 930 metri al secondo.

Il sistema di guida è ad infrarosso ottimizzato per non essere disturbato da contromisure come i flare e la testa di guerra è composta da circa 2,95 chilogrammi di esplosivo ad alto potenziale e biglie di tungsteno ad elevata densità.

Quella che si ritiene la prima vittoria del missile contro un aereo in condizioni reali è avvenuta il 23 marzo del 1999 quando le Forze ruandesi hanno abbattuto un BAE Hawk dell’Aeronautica dello Zimbabwe.

Fiat Fullback

Il Fiat Fullback è un pick-up prodotto tra il 2015 ed il 2018 venduto in 22.000 unità che nasce come re-badge del noto L200 della Mitsubishi.

La differenza rispetto all’L200 si limita alla calandra frontale e alcune rifiniture interne oltre alla linea accessori dedicata di Mopar.

In Europa il Fullback veniva venduto con una singola motorizzazione, 4 cilindri 2.4 litri diesel 4N15 di Mitsubishi, declinata in due livelli di potenza differenti (148 hp e 179 hp), oltre alla possibilità di scegliere tra trazione posteriore e quattro ruote motrici.

Il modello fotografato e pubblicato sui social da “Come Back Alive” è la variante Double Cab GLX e si caratterizza per la mancanza delle pedane laterali, dei paracolpi in plastica sui passaruota, barre per il fissaggio di telo e carico nonché per i cerchi in ferro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui