giovedì, Gennaio 20, 2022

Ulteriore Interim Capability Release per il Boeing KC-46A Pegasus

-

L‘Air Mobility Command ha approvato una quarta missione Interim Capability Release (ICR) fissata per il Boeing KC-46A Pegasus.

Questa decisione ICR consente al KC-46A di rifornire l’ AC-130J Ghostrider, l’HC -130J Combat King II, l’MC-130J Commando II, il C-5M Super Galaxy ed il E-3G Sentry durante le missioni del Comando dei trasporti degli Stati Uniti (USTRANSCOM).

Il KC-46A ora può supportare quasi il 70% di tutti gli aeromobili riceventi che richiedono il supporto per il rifornimento aereo da USTRANSCOM.

Il piano ICR KC-46A consente al Pegasus di condurre compiti operativi che altrimenti sarebbero eseguiti dal KC-135 Stratotanker e dal KC-10 Extender, aumentando la capacità di rifornimento aereo ed ulteriormente addestrando gli equipaggi Pegasus della forza totale con missioni operative.

Lo scorso 9 luglio, la prima decisione dell’ICR ha approvato il KC-46A Pegasus per rifornire gli aerei utilizzando il suo Sistema Drogue della linea centrale

La seconda decisione dell’ICR, che ha approvato il KC-46A per rifornire il B-52H Stratofortress, il C-17 Globemaster III e altri velivoli KC-46 utilizzando il suo boom, è stata deliberata il 5 agosto.

Infine, approvata lo scorso 15 ottobre, la terza decisione dell’ICR ha consentito al KC-46A di poter rifornire tutte le varianti dell’F-15 Eagle e dell’F-16 Fighting Falcon in servizio con l’USAF.

Nonostante le restrizioni e le carenze esistenti, il KC-46A continua a dimostrare le sue crescenti capacità operative. Il Pegasus, dal gennaio 2019 ad oggi, ha completato oltre 6.000 missioni, trasferendo oltre 37,8 milioni di libbre di carburante e realizzando 28.000 boom e 1.900 contatti drogue.

Attualmente l’USAF ha ricevuto cinquanta KC-46A Pegasus dei 94 fin qui ordinati, su un requisito complessivo di 179 velivoli di questo tipo.

Dopo il Giappone che ha ordinato quattro esemplari ed Israele che ha ordinato la prima coppia di velivoli su un massimo di otto autorizzati dagli Stati Uniti, l’Italia sarà il quarto Paese ad adottare il KC-46A con due velivoli di nuova produzione e portando allo standard Pegasus dell’USAF i quattro Boeing KC-767A in servizio con l’Aeronautica Militare da circa un decennio.

Fonte U.S. Air Force/Air Mobility Command 

Foto U.S. Air Force/Christian Turner

Ultime notizie

La Royal Australian Air Force (RAAF) ha ricevuto la prima testata BLU-111 (AUS) B/B prodotta in Australia per le Guided...
La fregata FREMM Carlo Margottini della Marina Militare ha eseguito manovre navali insieme alle unità della Sesta Flotta dell'U.S....
Il Lockheed Martin Sikorsky-Boeing SB>1 DEFIANT ha completato con successo i voli di prova del profilo di missione FLRAA...
Le rotte seguite dagli aerei in Europa stanno diventando di giorno in giorno sempre più interessanti da analizzare.A causa...

Da leggere

South Korean Army test the GUARDIAN – ASPIS RWS from Escribano Mechanical & Engineering

The Spanish leading defense and engineering company Escribano Mechanical...

Partenza del Cacciamine ‘Viareggio’ nell’ambito del Gruppo Navale Permanente NATO di Contromisure Mine

“Dopo quella della moderna Fregata Europea Multimissione (FREMM) Margottini...