martedì, Ottobre 26, 2021

Un Leonardo AW159 ha controllato con successo un UAV

-

Il 17 settembre scorso, Leonardo nel Regno Unito durante i test MUMT (Manned-Unmanned Teaming) ha dimostrato con successo capacità integrate tra un elicottero AW159 Wildcat ed un UAV semiautonomo della Callen-Lenz Associates.

Immagine

Durante tali prove MUMT, l’equipaggio di un elicottero AW159 Wildcat ha controllato un UAV come se fosse un sensore di bordo controllato dalla cabina di pilotaggio. Pertanto, integrando il controllo dell’UAV nel Wildcat Mission System, Leonardo è stata in grado di ridurre al minimo il carico di lavoro dei piloti, consentendo loro di concentrarsi maggiormente sulla missione, controllando contemporaneamente l’elicottero e l’UAV: questa è la prima volta che una tale capacità integrata è stata dimostrata nel Regno Unito su un velivolo militare. Un “processore gateway” fornito da Callen-Lenz Associates è stato utilizzato per interfacciarsi con l’UAV semi-autonomo.

La soluzione Leonardo consente all’equipaggio di Wildcat di controllare sia la traiettoria di volo del elicottero che il carico utile dell’UAV (una capacità nota come Level of Interoperability (LOI) 4), impiegando un’efficiente ed efficace interfaccia uomo macchina (HMI) basata sui compiti.

Combinando i punti di forza delle piattaforme con e senza equipaggio, MUMT ha il potenziale per svolgere un ruolo di trasformazione, aumentando la consapevolezza della situazione, il ritmo, la letalità, la sopravvivenza e la massa di combattimento delle forze aeree, riducendo significativamente il carico di lavoro dell’equipaggio, consentendo ai piloti di concentrarsi sulla missione.

Il teaming di aeromobili con equipaggio con sistemi aerei senza pilota (Manned Unmanned Teaming MUMT) migliora la capacità di supporto aereo sia in ambiente terrestre che marittimo. Consente inoltre di condurre operazioni estese e complesse con un mix di piattaforme e sistemi.

La dimostrazione avvenuta con pieno successo nell’area addestrativa di Salisbury faceva parte dei test MUMT del British Army denominate Warfighting Experiment (AWE) 19″, ed è stata pianificata ed eseguita nell’ambito del programma AMS DE-RISC finanziato da Dstl.

Il successo del test spiana la strada alla continuazione del programma MUMT del MoD e di Leonardo.

Per il comunicato completo https://www.leonardocompany.com/en/press-release-detail/-/detail/20-10-2020-leonardo-demonstrates-helicopter-uav-teaming-in-the-uk-with-its-aw159-wildcat?f=/home

Fonte e foto Leonardo Company

Ultime notizie

Domenica 24 ottobre è stato lanciato dal Guiana Space Center di Kourou con successo il primo satellite militare per...
Nei prossimi mesi Israele ha intenzione di richiedere agli Stati Uniti d'America l'autorizzazione all'acquisto delle nuove bombe GBU-72 Advanced...
Un capitano del Bundeswehr di 32 anni, specializzato in IED, è stato trovato in possesso di materiale radioattivo, documenti...
di Angelo TIBERI Ufficiale (in cong.) del Corpo dei Granatieri Cultore di Ordinamento dell’Esercito Italiano e delle Politiche di Difesa e...

Da leggere

FAQ, le risposte che devi conoscere sulle incursioni aeree cinesi verso Taiwan

Negli ultimi giorni è ribalzata sulle testate di tutto...

Altri cinque semoventi K9 per la Finlandia

Il Ministro della Difesa Antti Kaikkonen ha approvato la proposta di...