fbpx

Un Sentinel 35 per la sorveglianza degli impianti offshore a largo della Nigeria

Naval Africa, controllata di Paramount Maritime Holdings, ha varato una nave pattuglia Sentinel di 35 metri per un cliente in Africa occidentale, che la utilizzerà per servire l’industria petrolifera e del gas in Nigeria.

La MV Meedoi è stata varata e battezzata a Elliot Basin a Cape Town in Sud Africa il 25 ottobre. La società Paramount Maritime Holdings, Nautic Africa, ha dichiarato che la nave pattuglia Sentinel sarà utilizzata per operazioni di sicurezza e pattugliamento all’interno del Golfo di Guinea. Dovrebbe arrivare a Port Harcourt questa settimana.

La nave veloce per equipaggio/pattuglia, P367, sarà impiegata in missioni di sorveglianza e protezione delle risorse offshore nonché per trasferire l’equipaggio da e verso piattaforme offshore di petrolio e gas come Chevron, ENI, Exxon-Mobil, Shell, Total, Tullow ecc.

In una recente intervista, il Capo di Stato Maggiore della Marina Nigeriana ha dichiarato che la Forza Armata da lui guidata partecipa al programma relativo la costruzione e gestione di questo nuovo pattugliatore.

La nave ha lo scafo e la sovrastruttura costruita in alluminio mentre la timoneria è allestita in composito.

Il pattugliatore Sentinel 35 ha un dislocamento massimo di 200 tonnellate, ha una lunghezza di 35 metri, una larghezza di 7,5 metri e un pescaggio di 1,8 metri. Sulla nave è presente un’area di carico con dimensioni di 11×6 metri per trasportare fino a 20 tonnellate di carico od un container standard da 20 piedi. L’equipaggio è composto da un massimo di 18 uomini, tra marinai, addetti alla sorveglianza o personale tecnico delle piattaforme offshore.

Caratteristica interessante è rappresentata dalla blindatura di tipo composito a livello STANAG II della timoneria e STANAG I della tuga. Possono essere installati sistemi d’arma per i quali sono già installati i relativi supporti ed è presente una scudatura balistica a prora.

Il sistema propulsivo è costituito da tre motori principali Caterpillar C32 ACERT D-Rating, da 1193 kW di potenza ciascuno, che lavorano su tre assi con pari numero di eliche a passo fisso. La nave è in grado di raggiungere una velocità massima di 27 nodi ed un’autonomia di 1300 miglia nautiche a 20 nodi di velocità. Sono presenti due eliche di manovra a prua. L’autonomia massima in mare è di 30 giorni.

La nave ha una capacità di trasporto di 44.000 litri di gasolio e di 19.000 litri d’acqua dolce. Il Sentinel 35 ha a disposizione un RHIB da 7 metri che può essere messo a mare e recuperato con apposita gruetta.

A livello di dotazioni elettroniche è dotata di due radar in banda X, 2 sistemi di posizionamento satellitare globale GPS, 1 ricevitore satellitare NAVTEX, 2 radio VHF ed 1 ecoscandaglio. Per la sorveglianza diurna e notturna è installato un sistema di imaging termico FLIR M617CS a lungo raggio ad alta risoluzione.

Articolo precedente

Nuovo contratto quinquennale tra ANTONOV e NATO Support and Procurement Agency

Prossimo articolo

Sistemi missilistici S-400 per l’India

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie