fbpx
140719-N-LY466-115 PEARL HARBOR (July 19, 2014) The Royal Australian submarine HMAS Sheean (SSG 77) enters Pearl Harbor during Rim of the Pacific (RIMPAC) Exercise 2014. Twenty-two nations, 49 ships, six submarines, more than 200 aircraft and 25,000 personnel are participating in RIMPAC from June 26 to Aug. 1 in and around the Hawaiian Islands and Southern California. The world's largest international maritime exercise, RIMPAC provides a unique training opportunity that helps participants foster and sustain the cooperative relationships that are critical to ensuring the safety of sea lanes and security on the world's oceans. RIMPAC 2014 is the 24th exercise in the series that began in 1971. (U.S. Navy by Chief Mass Communication Specialist/Released)

Un sottomarino australiano classe Collins ha rischiato di affondare

Solamente la reattività dell’equipaggio del sottomarino classe Collins HMAS Sheean della Royal Australian Navy ha evitato che una semplice immersione potesse diventare un incubo ad una profondità di appena dieci metri sopra quella massima operativa.

L’evento è avvenuto lo scorso anno al largo delle coste dell’Australia Occidentale quando il sottomarino stava svolgendo alcune manovre preparatorie prima dell’inizio di una missione di pattugliamento.

Secondo quanto riportato dal Financial Review che ha visionato il rapporto del Dipartimento della Difesa, alle 21:43 del 21 settembre 2021 è stato segnalato un “ingresso incontrollato di acqua” nella sala macchine dalla pompa dell’acqua di mare ausiliaria parte del sistema di raffreddamento del sottomarino.

Inizialmente l’ingresso di acqua aveva attivato l’allarme anti-incendio ma non osservando fumo o fuoco l’equipaggio ha immediatamente intrapreso le azioni previste dal piano di controllo dei danni.

Il sistema automatico che ha il compito di chiudere le valvole dello scafo, evitando quindi in caso di falle nelle tubature di continuare ad imbarcare acqua, non era funzionante poiché durante la giornata era stato isolato da parte di tecnici alla ricerca di un guasto elettrico e quindi l’equipaggio è dovuto localmente per bypassare il sistema.

I sottomarini classe Collins possono imbarcare fino a 15 tonnellate di acqua prima di iniziare ad affondare ma nel caso dell’HMAS Sheean non è stato reso noto quanta acqua di mare sia entrata.

A Royal Australian Navy submarine HMAS Sheean (SSG 77) transits the surface in formation with 42 ships and submarines representing 15 international partner nations during Rim of the Pacific (RIMPAC) Exercise 2014.
(U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 1st Class Shannon Renfroe/Released)

Basti comunque pensare che alla profondità alla quale operava l’HMAS Sheean un foro di poco più di dieci centimetri in una tubazione del sistema ausiliario di raffreddamento avrebbe provocato l’ingresso di quattro tonnellate di acqua al secondo.

Sempre secondo quanto riportato da AFR che cita fonti interne alla Royal Australian Navy, diversi membri dell’equipaggio sono stati trasferiti a causa del trauma psicologico che hanno subito.

Il Dipartimento della Difesa australiano si è limitato a confermare che c’è stato “un incidente minore” ma che il battello non ha rischiato di affondare ed è ritornato dopo alcuni giorni in servizio.

Secondo l’attuale programmazione i battelli della classe Collins dovrebbero arrivare attorno al 2040 quando l’Alleanza AUKUS dovrebbe aver prodotto un battello a propulsione nucleare.

Il Senatore indipendente Rex Patrick ha espresso preoccupazione per l’incidente e per l’allungamento dei tempi di sostituzione dei sottomarini classe Collins in attesa dell’arrivo di quelli nucleari oltre ai sei miliardi di dollari che l’Australia ha già speso senza essere riuscita a trovare una soluzione.

Immagine di copertina: The Royal Australian submarine HMAS Sheean (SSG 77) enters Pearl Harbor during Rim of the Pacific (RIMPAC) Exercise 2014. Twenty-two nations, 49 ships, six submarines, more than 200 aircraft and 25,000 personnel are participating in RIMPAC from June 26 to Aug. 1 in and around the Hawaiian Islands and Southern California. The world’s largest international maritime exercise, RIMPAC provides a unique training opportunity that helps participants foster and sustain the cooperative relationships that are critical to ensuring the safety of sea lanes and security on the world’s oceans. RIMPAC 2014 is the 24th exercise in the series that began in 1971. (U.S. Navy photo, MCC Larry Foos/Released)

Articolo precedente

Celebrazione del 60° anniversario dell’istituzione della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” e giuramento degli Allievi

Prossimo articolo

Battesimo e prova in acqua per l’Orca XLUUV dell’US Navy

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie